martedì 10 dicembre 2013

Di pigrizia e confort food. Pasta patate e provola

Buongiorno e buon Avvento!
Che io sia pigra è cosa nota, scrivo spessissimo di sognare di essere spiaggiata per una settimana sul divano tra film & ozio, e questo sarebbe proprio il periodo dell'anno migliore per farlo.

Peccato per il lavoro, peccato per le corse da mane a sera, peccato per le 364758569 che devo fare (e che non riesco mai a fare tutte dannazione).

Che poi la cosa bella è che sono proprio IO che prendo millemila impegni, e non dico mai di no a nulla, e allora? Che ce volemo fa?

Attendo con ansia le vacanze di Natale, in quei (pochissimi sigh) giorni di ferie conto di riposarmi e dedicare un pò di attenzioni al mobile preferito della casa, appunto, il sofà. :D

Il piatto di oggi è il classico piatto del conforto, la zuppa che faccio quando voglio coccolarmi.
E' una ricetta campana, quindi campani perdonatemi se ho sbagliato qualcosa e in caso correggetemi pure ^_^

PASTA PATATE E PROVOLA
Ingredienti per 4 persone:

  • 3-4 patate media grandezza
  • 240 gr ditaloni rigati
  • 1 lt brodo vegetale bollente
  • 7-8 pomodori pachino o piccadilly
  • olio extravergine di oliva
  • 1/2 cipolla
  • sale & pepe qb
  • prezzemolo qb
  • 1/2 provola affumicata
Procedimento:
In una pentola dai bordi alti soffriggere la cipolla tritata con l'olio. Tagliare le patate a cubetti grandi circa 2 cm e unirli al soffritto. Rosolare le patate per circa 5 minuti, facendo attenzione che non si attacchino al fondo della pentola. Unire i pomodori tagliati a dadini e il brodo vegetale bollente. Salare (se il brodo non è gia salato di suo)  e pepare. Cuocere per circa 15 minuti.
Unire la pasta e portarla a cottura.
Spegnere il fuoco e mantecare la zuppa con la provola tagliata a piccolissimi dadini e il prezzemolo tritato.
Giro d'olio e servite :)

ET VOILA'!!!!!

IMG_4297blog

Come vino abbiamo bevuto un bel Ferentano, cantina Falesco, un "roscetto" in purezza che si è sposato alla perfezione con la nostra zuppa :)

mercoledì 20 novembre 2013

E il sogno realtà diverrà..... Panzerotti di frolla con composta di frutti di bosco

Buongiorno a tutti!!!!

Come state? Io bene, archiviata la parentesi matrimoniale sono tornata alla mia amata cucina, non che l'avessi mai abbandonata del tutto, ma si sa, durante il pre-matrimonio ci sono un sacco di cose da fare ed organizzare, e non sempre ho avuto il tempo di spignattare.

Diciamo che mi sono divertita molto nell'organizzazione, aiutata soprattutto dalla mia splendida amica/weddingplanner/pazzzzientissima/artista/genio Emanuela (non la conoscete? andate sul suo sito http://shabbyfreak.blogspot.it/)

Per il mio matrimonio lei ha fatto un lavoro meraviglioso, dalle bomboniere, alla decorazione dei tavoli e della sala, al tableau per gli invitati. Non finirò mai di ringraziarla per questo.

GRAZIE MANUUUUUUUUUUUUU!!!!

Veniamo alla ricetta.

Mi diverto sempre tanto a fare la frolla, questa volta invece di fare la crostata ho fatto questi panzerotti, al cui interno ho messo una composta velocissssssssssima ai frutti di bosco.

Finiti in un attimo, che ve lo dico affffffffà. :D

PANZEROTTI CON COMPOSTA DI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti per la frolla:

  • 150 gr farina 00
  • 50 gr farina di farro
  • 100 burro freddissimo
  • 2 tuorli
  • 80 gr zucchero
  • la buccia di un limone grattugiata
Ingredienti per la composta:
  • 200 gr circa di frutti di bosco misti
  • zucchero a piacere
  • 1 cucchiaio di acqua
Procedimento:
Iniziamo col preparare la frolla: farina mischiate e messe a fontana, burro a dadini al centro insieme a uova, zucchero e buccia del limone grattugiata. Impastate molto velocemente fino a formare una palla, avvolgetela con la pellicola e fatela riposare in frigo per circa 1 ora.
Nel frattempo prepariamo la composta, che come ho detto è velocisssssima.
Cuociamo in una padella antiaderente i frutti di bosco con dello zucchero a piacere e il cucchiaio di acqua per circa 10 minuti. La composta velocissssssssima è pronta, facciamola raffreddare.

Riprendiamo la frolla dal frigo , stendiamola e formiamo con dei tagliapasta tondi dei cerchi di circa 10 cm di diametro. Mettiamo al centro un cucchiaino di composta e chiudiamoli a mo' di raviolo, aiutandoci con una forchetta per sigillare bene i bordi.

Mettiamo in forno a 180° per circa 15-20 minuti, o comunque fino a doratura.

ET VOILA'!!!!

DSC_2502


E qui una fotina del mio matrimonio....


DSC_3582


Ciaoooooooooooooooooooo



martedì 5 novembre 2013

Roma sposa Parigi per una sera. La vie en rose.

Pensate ad una città. La più bella del mondo. Si, ovviamente è Roma.

Pensate ad una città. La più romantica del mondo. Si, certo che è Parigi.

E pensate ad una serata splendida, temperatura perfetta. Unite l'ottima compagnia.

Aggiungete un localino d'atmosfera, il Peak book, un pò retrò se vogliamo.


(come potete vedere anche Gion ha gradito, e pure parecchio)

E metteteci dentro pure una delle foodblogger più gnocche della blogsfera, (ma quanto è bella, quanto???) tutta di rosso vestita, che ha creato un evento meraviglioso, perchè diciamolo, è proprio brava a farlo



Mischiate tutto, shakerate per bene ed ecco qui.

I piatti della serata (tutti buonissimi, come dubitare) sono stati sapientemente preparati da un bel gruppetto di chefffffettoni:

  • Andrea Dolciotti che ha preparato i suoi passatelli in brodo di patate arrosto e stracciatella d'uova; 
  • Marco Morello che ha preparato degli splendidi rotolini di crepes con pesce
  • Arcangelo Dandini che ci ha estasiati con i suoi supplì (corre voce che il buon Luca Sessa ne abbia mangiati circa 746)

  • Matteo Piras che ci ha fatto assaggiare il suo panepizza e il Pan d'epice
  • Last but not least Andrea de Bellis, che ci ha deliziato con la sua torta di mele.
Per non parlare poi di Giulia, che ci ha sorpresi con il suo Moelleux au chocolat. 

Abbiamo anche assaggiato degli splendidi Macarons, by Macaron.it


Grazie ancora a Giulia Murdocca per la bellissima serata e grazie ai miei amici blogger, diventati oramai dei veri e propri compagni di merende :D

ciaooooooooooo







martedì 22 ottobre 2013

Buonanotte, questa notte è per te. Crostata con frolla alla cannella e visciole

Ci sono momenti per ridere, per scherzare, e per giocare. Momenti gioiosi.

E momenti per riflettere, condividere il dolore e rispettare.

Questo è uno di quelli.

Vorrei dedicare questa semplice crostata ad una persona speciale, Paola, e alle sue splendide figlie, per la perdita del loro caro Marco.

Ciao #funkyprofessor.



CROSTATA CON FROLLA ALLA CANNELLA E VISCIOLE

Ingredienti:

  • 200 gr farina 00
  • 100 gr farina di farro
  • 2 cucchiaini cannella in polvere
  • 150 gr burro freddissimo
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 100 gr zucchero di canna
  • 1 barattolo confettura di visciole
Procedimento:

Prepariamo per prima cosa la frolla. Farine mischiate e messe a fontana, al centro le uova il burro a dadini freddissimo, la cannella e lo zucchero. Impastiamo molto velocemente fino a formare una palla, che avvolgeremo nella pellicola e metteremo in frigo per circa un'ora.

Riprendiamo la frolla, tenendone da parte circa 1/4, servirà per fare le strisce.
Stendiamola e foderiamo una teglia tonda. Bucherelliamo il fondo con una forchetta. versiamo la confettura e con la frolla rimasta formiamo delle strisce.
Forno statico a 180° per 35-40 minuti

ET VOILA'

Ciao #funkyprofessor




giovedì 19 settembre 2013

Iniziamo il countdown...il 28 Settembre si avvicina!!!!!!!!

E non c'è cucina, non c'è blog, non c'è sonno, non c'è fame, ma solo uccellini che cinguettano in testa, uniti ad una sensazione di torpore piacevole e ad una nuova capacità di farsi scivolare i problemi addosso.

Perchè il 28 Settembre mi sposo.
Perchè il 28 Settembre metto per sempre il mio cuore nelle mani di un uomo.
Perchè il 28 Settembre inizierò a portare la fede.
Perchè il 28 Settembre, le persone che mi amano, vicine e lontane saranno tutte lì con me.
Perchè il 28 Settembre si avvera il sogno più grande della mia vita.


FotoFlexer_Photo

Ci vediamo presto, carica di nuove foto, nuove ricette e nuove parole.

Baci a iosa

Valentina

lunedì 22 luglio 2013

Buongiorno e..... in bocca al lupo!!!!! Agriturismo la Corte del lupo.

Buongiorno a tutti e buona estate!!!! si, lo so, lo so che manca da una vita. Che ho abbandonato il mio povero blog.
Che ho abbandonato per un pò la mia amatissima cucina.
Ma vi farò un breve riassunto delle puntate precedenti.

Un piccolo problema fisico, brillantemente risolto, tanto paura ma è andato tutto bene.
Un matrimonio da preparare.
E poi lavoro-lavoro-lavoro.

Risultato....

RIECCCCCOMEEEEE!!!!!

E come ricominciare a scrivere se non parlandovi di una esperienza meravigliosa, condivisa con amici strepitosi, dei veri romani de roma (a parte la bellissima Ramona, di Avellino, ma che abbiamo adottato tra i blogger romanideroma :D) la verace (e bbbbbona come pane e mortazza) Vissia, la splendida Claudia (che sta per sfornare la pagnotta più importante della sua vita) Luca, lo chef dei VIP (perchè vip? perchè sto ragazzetto qua, tenetolo d'occhio, diventerà famoso, e poi....."mi cucinerà al matrimonio.... :D ) Federico
e la sua fenomenale famiglia (ma quanto è SGRINFIA la sua sgrinfia???) e la bellissima Sonia.

A metà Giugno infatti siamo stati ospiti della Corte del lupo, più che un agriturismo, un paradiso.

Il regno della pace e della tranquillità, ma soprattutto...... DELLE MAGNATE IN COMPAGNIA!!!!

Andrea, Marcella e Massimiliano della Corte del lupo, hanno fatto della cucina biologica e del territorio il loro motto. La cucina a km 0 non ha segreti per loro, che si dedicano anima e corpo nella gestione di questa oasi di pace e tranquillità.

Abbiamo passato uno splendido weekend, ce semo caricati le famiglie che sono state ben felici e a distanza di un mese ci tornerei anche oggi pomeriggio (avete posto???? arrivo).

Che dire? Faccio parlare un pò le foto va...



E QUA' C'HANNO PURE MESSO A CUCINA'!!!!!

E QUI TUTTI INSIEME, MOOOOLTO APPASSIONATAMENTE!!!! (grazie Vissia per la foto :D )


RICAPITOLANDO:

La Corte del lupo
Località Pertana 43 - 06025 Nocera Umbra (PG)
tel e fax (+39) 0742-819009
cell (+39) 335-8725645
e-mail: info@cortedellupo.com

"Fateve servi'!" :D

Baci e alla prossima!!!

venerdì 24 maggio 2013

Presa al sacco! Salmone al sacco con cipolle olive spezie ed erbe aromatiche

Buongiorno a tutti e buon inizio di weekend, Yeaaaah!!!

Quest'oggi ricettina veloce veloce (come quasi tutte quelle che faccio hahahahahaha).

Adoro cucinare il salmone, solitamente lo faccio al vapore, che per me è la sua massima espressione.

Questa volta però, accogliendo l'invito di Cuki & Cannamela di provare la loro cucina "al sacco", l'ho cucinato proprio così, e devo dire che il risultato ci è piaciuto assai.

La cottura al sacco è una cottura dietetica, sana, ma anche molto gustosa.

Con pochissimo condimento infatti il piatto risulta comunque gustoso, e co' sta benedetta prova costume che incombe..... VE PARE POCO????? :D


TRANCI DI SALMONE AL CARTOCCIO CON CIPOLLA OLIVE ,SPEZIE ED ERBE AROMATICHE
Ingredienti:
  • 2 tranci di salmone (spessore circa 1 cm)
  • 1 cipolla
  • Olive greche
  • Sale
  • Pepe
  • Curcuma
  • Mix erbe di provenza
  • Pepe nero
  • Olio extravergine di oliva (solo a crudo a fine cottura)
Procedimento:
Mettere il salmone all’interno dei sacchetti cuki forno.  Tagliare la cipolla a fettine e adagiarle sulle fette di salmone, insieme alle olive.  Unire la curcuma, il mix di erbe di provenza, il pepe nero ed un pizzico di sale.
 
 
Chiudere i sacchetti e cuocerli in forno caldo a 180° per 10-12 minuti.
Servire con dell’olio extravergine di oliva a crudo.
ET VOILA'!!!!!
 
 
 


giovedì 23 maggio 2013

E se dicessi Gelato? #sedicogelato

#sedicogelato è Firenze.

#sedicogelato è un finesettimana di coni e coppette.


#sedicogelato è la foto a Ponte Vecchio con le amiche.


#sedicogelato è un barattolino, IL barattolino.


#sedicogelato è la storia di una famiglia di grandi artigiani, non di piccoli industriali [cit.]

#sedicogelato è un nonno che si è inventato il gelato da asporto, cambiando le nostre vite.

#sedicogelato è gelato all'italiana, un'azienda completamente italiana.

#sedicogelato  "sinonimo di gelato, di gusto e di qualità italiana"

#sedicogelato è "La storia di un sorriso" ad opera di Virgilio Villoresi. (un video meraviglioso...)




Un gradissimo ringraziamento a Leonardo Bagnoli, e alla sua Sammontana, senza la quale non ci sarebbe stato questo weekend meraviglioso, e ai ragazzi di Adacto. Grazieeeeeeee

Alla prossima
Valentina

lunedì 13 maggio 2013

Una ricetta in prestito da Marta. Hamburger vetariano di ceci e curcuma

Buongiorno a tutti!!!!
oggi ricettina veloce veloce.

Da tempo cercavo la ricetta per fare degli hamburger vegetariani, dato che in casa non si mangia carne (oddio ogni tanto non resisto alla mortazza, ma questa è un'altra storia hihihihi), e l'ho trovata da questa mia cara amichetta, Marta, che tra l'altro ha appena sfornato una bella ragazzuola :D

Di mio ho aggiunto la curcuma, immancabile oramai nei miei piatti :)

HAMBURGER VEGETARIANO DI CECI E CURCUMA
Ingredienti:
  • 180 gr ceci secchi
  • 1 panino integrale
  • latte
  • 2-3 cucchiai pan grattato
  • 1 uovo
  • sale
  • pepe
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • olio extravergine di oliva
Procedimento:
Per prima cosa cuocere i ceci. Io ho utilizzato la pentola a pressione. Pratica, veloce e soprattutto cucina in maniera sana. Ho messo i ceci secchi (senza metterli a bagno) nella pentola, li ho coperti di acqua, ho chiuso il coperchio e dalla pressione ho abbassato la fiamma e contato 25 minuti.

Spezzettare il pane e metterlo a bagno nel latte.

Scolare i ceci e farli raffreddare. Metterli in un frullatore insieme ad un pò d'olio, la curcuma, sale e pepe. Frullare.

In una ciotola amalgamare i ceci con il pane strizzato dal latte. Aggiungere l'uovo leggermente sbattuto e il pan grattato.

Formare quindi tre hamburger.

Cuocerli in forno caldo a 200 gr per circa 7-8 minuti per lato (con un filo d'olio...).

Servire caldi, magari con degli asparagi e della maionese :)

ET VOILA'!!!!


blog1

lunedì 6 maggio 2013

La mia nuova mania, lo shopping on line. Canestrelli con farina di riso.

Una nuova mania.
E mi piace assai.
Seduta. Comoda. Sulla mia poltrona preferita.

Prima di tutto sono malata di internet. Chi vive con me oramai lo sa. E se ne è fatto una ragione.
Io sono in simbiosi con il pc, il telefono, social network, blog e chi più ne ha più ne metta.

Poteva quindi non piacermi fare shopping on line?

Zero fila. Zero problemi di parcheggio. Zero confusione.

Solo io e il mio pc. E poi arriva direttamente tutto a casa. Ho stretto delle gran belle amicizie con i corrieri sapete? Conoscono anche a memoria il mio telefono e miei orari. "Ci sei a casa? Abbiamo un pacco per te" :D

E scarto pacchi come una bambina di 8 anni la notte di Natale.

Fate un salto quì ad esempio, su Cuponation, un portale di codici sconto appositamente progettato per uno shopping intelligente ma soprattutto conveniente. Io in particolare mi fiondo sulla sezione "Casa e dintorni" e ovviamente "Cibo e bevande". :D

CANESTRELLI CON FARINA DI RISO
Ingredienti:
  • 200 gr farina di riso
  • 100 gr farina 0
  • 1 tuorlo
  • 240 gr burro a pomata
  • 120 gr zucchero
  • 2 cucchiaini di rum
  • zucchero a velo per decorare
Procedimento:
Nella planetaria lavorare il burro con lo zucchero per circa 3-4 minuti (il composto deve risultare ben amalgamato). Aggiungere quindi il tuorlo, le farine ben setacciate e il rum.
Formare una pall, avvolgerla nella pellicole e farla riposare in frigo per 30 minuti/un'ora.

Riprendere quindi l'impasto, stenderlo (spessore circa 1 cm) e formare i biscotti.

Cuocerli in forno caldo a 150° per circa 22 minuti.

Decorare con lo zucchero a velo.

ET VOILA'!!!!!

blog2

lunedì 29 aprile 2013

Un tocco orientale nel mio blog. Riso thai con zucchine e salmone al vapore.

Buongiorno a tutti e buon lunedì!
Dopo questo lungo ponte ci ritroviamo, again, a fare le stesse cose.

Sveglia, véstiti, fai in fretta, preparati, prendi telefono, prendi caricabatterie che questo si scarica, prendi borsa, hai preso la bolletta, prendi i soldi, occhiaie-occhiaie-occhiaie. Corpri, cerca di corprirle, sembra che hai passato la notte insonne. Bar. Mi dà un cornetto con marmellata per favore?
Macchina, macchina. Benzina, mi mette 20€ per favore? Diomio che traffico, attenta, scendi, timbra, corri, vai.

E non ho ancora bambini!

E in tutto questo corri corri eccomi qui, a presentarvi il piatto che ho cucinato ieri sera.

Da quando ho fatto la lezione sui risotti QUI', questo risotto è spesso presente sulla mia tavola.
Perchè veloce, leggero ma soprattutto molto molto gustoso!!!

Vi racconto in breve cosa è successo a casa mia la PRIMA volta che ho fatto questo piatto.

Mattina, ore 10,30.
VALENTINA: amore che te cucino stasera?
GION: famme qualcosa de leggero, che c'ho na pesantezza!
VALENTINA: mmm pesante? ma se sei secco come un chiodo!
GION: nono. Stasera fammi un bel brodino con giusto due verdure, e mi raccomando, senza pasta!

Sera, a tavola, ore 20,30.
VALENTINA: Amore! Ecco il tuo tristissimo brodino!
GION: perchè l'hai fatto solo per me? e tu che mangi?
VALENTINA: Io mangerò questo splendido riso thai, con verdure, salmone e salsa di soia!
GION: mmmm mumble.....mumble....
VALENTINA: che è?
GION: Facciamo così, quel piatto ha proprio na bella faccia, tu mangia il brodino, io mangio il riso thai!!!!

AVETE CAPITO CHE ME SO' DOVUTA MANGIA' ALLA FINE??????

RISO THAI CON ZUCCHINE E SALMONE AL VAPORE
Ingredienti per due persone:
  • 200 gr riso thai
  • 3 zucchine
  • 200 gr salmone (in trancio)
  • 50-80 ml salsa di soia
  • curcuma
  • olio extravergine di oliva
  • una cipolla piccola
  • pepe
Procedimento:
Per prima cosa lessare il riso in acqua NON SALATA. (non metterò mai il sale in questa ricetta, la salsa di soia è gia molto saporita di suo). Scolarlo quando ancora è al dente.
Cuocere le zucchine e il salmone al vapore. Farli entrambi a pezzettini.

In una padella antiaderente soffriggere la cipolla ben tritata e la curcuma (quantità di curcuma, a piacere). Unire il riso e farlo insaporire per bene un paio di minuti. A questo punto unire le zucchine e il salmone. Cuocere altri due minuti. Unire la salsa di soia e il pepe. Spegnere e servire :)

ET VOILA'!!!!!

IMG_3173 blog

martedì 23 aprile 2013

Non flauti ma flautoni. Flauti con lievito madre alla nutella

Buongiorno a tutti!!!!!
Come state? Io manco da un pochino, lo so, ma tra lavoro, corso di cucina e dimostrazioni qui non si ha più il tempo di passare le domeniche tra divanolandia e cucina!

Poi tra l'altro (vi prego non ridete) ho anche cominciato a fare ehm....un pochino di sport.
Non è colpa mia giuro, ma dopo essermi piantata per la 36475895ma volta con la schiena il mio medico mi ha implorato di smetterla di stare sul divano con la micia e di iniziare a muovermi.
Ora.
Tutti mi hanno chiesto se mi sento meglio, se mi sento bene dopo lo sport (faccio delle camminate veloci, niente de che, che ve credete???).

IO CONTINUO A SOGNARE IL DIVANOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!

E' davvero più forte di me. Odio, aborro, detesto fare sport. Ma s'adda fa, che ve devo dì? Devo, devo devo. Quindi vi prego, supportatemi e soprattutto SOPPORTATEMI. :)

Detto questo, tra le millemila cose da fare ho trovato un bel sabato pomeriggio libero, e mi son cimentata in questi flauti.

La ricetta è un mix tra 4-5 ricette scovate nella rete.

DSC_2486blog 1

Di mio c'è sicuramente il lievito meraviglioso che vive con me da qualche mesetto, e che mi sta dando tantissime soddisfazioni.

NOTA: sul post dei cornetti con pasta madre, alcune di voi mi hanno fatto notare che l'impasto era molto morbido, un pò troppo liquido. Ebbene. Anche il mio impasto risultava così. Dopo la lievitazione, durante le pieghe e prima di dare la forma alle brioches mi sono aiutata con della farina. :)

FLAUTI CON LIEVITO MADRE ALLA NUTELLA
Ingredienti:
  • 250 gr farina 0
  • 200 gr farina 00
  • 50 gr farina di kamut
  • 200 ml latte intero
  • 150 gr lievito madre rinfrescato circa due ore prima
  • 1 vasetto yogurt magro
  • 50 gr burro morbido
  • 1 cucchiaio olio extravergine di oliva
  • 150 gr zucchero
  • 1 uovo
  • Nutella qb
Procedimento:
Se avete una planetaria, USATELA :D. Nella ciotola mettete le farine, lo zucchero e il lievito madre a pezzetti, azionatela e aggiungete un pò alla volta il latte e lo yogurt. quando tutto è ben amalgamato aggiungete l'uovo. Poi aggiungete il burro morbido a dadini, un pò alla volta. Assorbito il burro aggiungete l'olio. Impastate fino a far incordare l'impasto.

Trasferitelo in una ciotola leggermente unta e ponetela a lievitare in forno spento ma con la luce accesa, finchè l'impasto non raddoppia di volume, con il lievito madre ci vorranno circa 3 ore.

A questo punto riprendete l'impasto (se serve aggiungete un pò di farina, se è troppo morbido) date un paio di pieghe e dividelo in 10-12 pezzi.

Prendete i pezzetti uno alla volta, stendeteli formando dei rettangoli di circa 13-14 cm di lunghezza per 7-8 cm di larghezza. Al centro spalmate la meravigliosa nutella. Incidete il taglio corto così: (la foto spiega meglio di me...) e arrotolate, formando i flauti



Metteteli su una placca da forno con carta forno e lasciateli lievitare per altre due ore. A me son diventati enormi :D. Spennelateli con del latte.

Una volta lievitati cuoceteli in forno caldo a 180° per circa 20 minuti.

ET VOILA'!!!!


DSC_2494blog 2



lunedì 8 aprile 2013

Un picnic + mele Pink lady® =......Torta di mele

Buongiorno a tutti e buon lunedì!!!!
Passato un buon weekend?
E' stato il primo fine settimana di primavera, finalmente un bel sole caldo, cielo azzurro e cristallino :)
Il lido di Latina si è riempito di persone, così come il nostro splendido lago di Fogliano, dove abbiamo fatto uno splendido Picnic.

Quando sono stata contattata dalla Pink lady® che mi ha chiesto una ricetta a base delle loro splendide (avete visto che bel rosa fucsia????) mele non ho esitato un momento.

Per me la massima espressione della mela (oltre che sola, e a cubetti :D) è decisamente la Torta di mele.

So che ne esistono millemila versioni, ognuno in ogni casa ha la sua di fiducia, ogni nonna ne preparava una.

La mia ad esempio era la regina di questo dolce.

Il problema di nonna era uno solo. LA FACEVA AD OCCHIO DANNAZIONE!!!!!

E non c'era assolutamente verso di estorcerle la ricetta precisa, perchè neanche lei la sapeva!
E quindi questa è la mia versione che si avvicina molto alla sua, anche se non è proprio la stessa :D

TORTA DI MELE PINK LADY®
Ingredienti:
  • 170 gr farina 00
  • 100 gr zucchero di canna
  • 80 gr burro fuso
  • 1 bicchiere di latte
  • 6 mele
  • 1/2 bustina lievito
  • il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 uova
Procedimento:

Sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili. Irrorarle con il succo del limone e unire la cannella.
Sbattere energicamente il burro fuso con lo zucchero, quindi aggiungere le uova, una alla volta (aggiungere il secondo uovo solo quando il primo è ben amalgamato all'impasto). Unire quindi la farina ben setacciata, e il bicchiere di latte in cui abbiamo precedentemente sciolto il lievito.
Mettere l'impasto in una teglia larga e bassa (28cm) ben imburrata ed infarinata.
A questo punto disporre le mele a raggera.
Spolverate con un altro pò di zucchero se vi va :)
Infornate in forno caldo a 170° per circa 40 minuti.

ET VOILA'!!!!


DSC_2474 blog

Con questa ricetta partecipo al contest Picnic in pink :)


giovedì 4 aprile 2013

Un piccolo ingrediente. Le sue straordinarie proprietà. Insalata di riso integrale con curcuma.

Buongiorno a tutti e buona Pasqua passata.

Archiviate le sbornie culinarie e non relative (ve siete sfondati è? io ho mangiato circa 458756 kg di pastiera, mica la adoro. nooooooo), oggi vi parla di una spezia che mi sta particolarmente a cuore ultimamente: la CURCUMA.

Spezia dal colore Giallo-arancio, la curcuma proviene dall'India, ed ha proprietà in primis anticancro (pare che il suo componente principale, la curcumina possa bloccare la formzaione di un enzima responsabile di alcuni tumori), poi antiossidanti (contrasta la formazione di radicali liberi), antinfiammatorie e antidolorifiche.

E dà un gusto molto particolare ai piatti, io ad esempio la uso tantissimo nelle zuppe di verdura e sul pesce, ed in questo caso l'ho utilizzata anche nell'insalata di riso.

Il risultato ci ha conquistato, tanto che anche le prossime insalate di riso )ma anche di pasta) le farò utilizzandola.

INSALATA DI RISO CON CURCUMA
Ingredienti:
  • 200 gr riso integrale
  • 100 gr olive nere di Gaeta
  • 200 gr pomodori di tipo "ciliegino"
  • 1 scatola di tonno
  • 1 zucchina
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • 1,5 cucchiaini curcuma
Procedimento:
Per prima cosa lessare il riso integrale. Impegherete circa 35 minuti, leggete i tempi di cottura sulla confezione, variano da riso a riso.
Mentre il riso cuoce in una terrina mettete le olive private del nocciolo, le zucchine tagliate a julienne (sottilissima...) i pomodori tagliati a dadini, il tonno.
Condite con olio extravergine di oliva, sale e pepe e curcuma.

A cottura ultimata scolate il riso, e una volta raffreddato conditelo con il sugo di olive pomodori zucchine e curcuma.

ET VOILA'!!!!




DSC_2481 blog

lunedì 18 marzo 2013

Pane a lievitazione naturale con "Le Pain" di Emile Henry

Buongiorno a tutti e come sempre buon inizio di settimana!!!!

Weekend uggioso, ideale da passare tra divanolandia e cucina, praticamente, come ho sempre detto, la mia condizione ideale!!!!!
In famiglia sono additata come "anZiana" e "pigra". Io Pigra?
Si sono Pigra. E per fortuna ho un futuro marito pigro, e adesso anche una micia pigra.
Avete visto la mia micia? Siamo ufficialmente innamorati. E' una persiana a pelo corto, nera come la pece, e lucida come una Ferrari fiammante. Devo dire la verità, appena entrata a casa da buona femminuccia si è attaccata come una cozza a Gion, si sono uniti e non si sono più lasciati :D

Eccola quì:

Vale & Miss Lemon


ehm.
Scusate la divagazione miciosa. Di cosa dovevamo parlare? Ah.

Di questo aggeggino strepitoso, che è arrivato a casa mia venerdì. Ed io l'ho subito provato domenica mattina, con uno strepitoso risultato.

Si tratta di "Le Pain" Di Emile Henry, azienda che amo tantissimo, per il suo design moderno e al contempo "classico" e soprattutto per la sua funzionalità.

"Le Pain" è uno stampo per pane che permette di preparare e cuocere il pane nel forno di casa, e di averlo croccante come appena sfornato dal fornaio!
Realizzato in ceramica Flame® è dotato di una cupola non smaltata che garantisce una costante umidità durante la cottura rendendo il pane frangrante fuori e morbido dentro.



PANE A LIEVITAZIONE NATURALE
Ingredienti:
  • 400 gr farina manitoba
  • 100 gr farina di grano duro
  • 150 gr lievito madre rinfrescato circa 2-3 ore prima
  • 350-400 ml acqua tiepida (quella che la farina è in grado di assorbire)
  • 1 cucchiaino olio extravergine di oliva
  • 10 gr sale
  • 50 gr di farina 0 per infarinare pane e vassoio "Le pain"
Procedimento:
Se avete la planetaria, usatela :D, altrimenti si può impastare anche a mano.
Nella ciotola mettere le farine, il lievito spezzettato grossolanamente e impastare aggiungendo l'acqua un pò alla volta. Una volta che l'impasto è "incordato" aggiungere il sale e l'olio. Continuare ad impastare per circa 5 minuti. Spegnete l'impastatrice e fate riposare l'impasto ancora dentro la ciotola per circa un'ora.
Prelevatelo e sulla spianatoia impastatelo ancora leggeremente, aggiungendo della farina se serve.
Dategli la forma di una pagnotta, infarinate la base del "Le pain" e adagiatelo sopra.
Praticare dei tagli sulla pagnotta. (se volete a questo punto spennellate con un pò di latte, io non l'ho fatto).
Chiudete la cupola e lasciate riposare per 3-4 ore.

A questo punto infornate in forno statico caldo a 240° per 50-60 minuti.

ET VOILA'!!!!!!!!!!


IMG_2985.jpg blog

E adesso (come diceva qualche giorno fa su Facebook "Claudia", un pò di ringraziamenti:
In primis Valentina e Riccardo di Cucinando, che con tanto amore e passione per il loro lavoro hanno dato vita a questa splendida Squadra di foodblogger:

Pippi di Io così come sono
Claudia di Scorza d’arancia
Morena di Menta e cioccolato
Ramona di Farina Lievito e Fantasia
Sarah di Fragola e Limone
Sara e Paolo di Fico secco e uva passa
Maky di Zenzero e cannella
Agostina di Pane burro e marmellata
E io :D

Foto By Ramona Pizzano ©


Emile Henry, che ci fa provare sempre dei prodotti strepitosi.
E last but not least Laura Adani, grazie alla quale sono iniziate un sacco di cose interessanti e amicizie vere e sincere. :D

lunedì 11 marzo 2013

Di corsi, di pasta, di ripieni. Mezzelune ripiene con mozzarella e spinaci.

Buongiorno a tutti e buon inizio di settimana (com'è breve il weekend sigh!!!) !!!

Quando in famiglia ho annunciato che avrei iniziato un CORSO DI CUCINA serio, la reazione è stata unanime:

"Dopo ogni lezione devi cucinarci qualcosa di particolare che hai imparato, altrimenti... che ce vai affffffà????? "

Bene, dico io, "mo ve faccio vedè io".

Innanzitutto fatemi spendere due paroline sull'associazione presso la quale sto facendo il Corso:
Si chiama "Burro & Bollicine", fondata da Luca Sessa di "Per un pugno di capperi" e Mario di Marino di "Cuoco per caso".

Entrambi chef, da un anno a questa parte fondano questa associazione, fanno meravigliosi corsi di cucina, si propongono come chef a domicilio e fanno anche del catering.

Ed ecco che quando loro propongono il corso "Chef per passione" io non me lo faccio ripetere due volte, e con entusiasmo mi iscrivo.

Domani sera faremo la nostra quarta lezione, abbiamo gia affrontato "Brodi-salse-fondi", "verdure-legumi" e l'ultima, bellissima lezione su "uova e pasta all'uovo".

E tornata a casa ho atteso con trepidazione il we per preparare questi bellissimi (MODESTONA!!!!!) ravioli di magro, (in realtà delle mezzelune, vista la forma) ovviamente con una mia versione di ripieno.

I commensali hanno mangiato in silenzio, hanno smesso immediatamente di parlare (usateli ad esempio con ospiti chiaccheroni hahahahahahah) e alla fine del pranzo mi hanno assocurato di aver gradito assai!!!!!!!

MEZZELUNE RIPIENE CON MOZZARELLA E SPINACI
Ingredienti per la pasta:
  • 5 uova codice 0
  • 400 gr farina 00
  • 100 gr semola di grano duro
  • 1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
  • 1 pizzico di sale
Ingredienti per il ripieno:
  • 350 gr spinaci freschi
  • 2 bocconcini
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio parmigiano reggiano
  • 1 pizzico di noce moscata
  • sale & pepe qb
Procedimento.
Prepariamo la pasta. Se avete l'impastatrice fatela fare a lei :D altrimenti farine a fontana, uova, olio e sale al centro e impastate fino a formare una palla, che in entrambi i casi conserveremo in frigorifero avvolta da pellicola per circa 1 ora.

Prepariamo ora il ripieno. Acqua bollente, sbollentiamo gli spinaci puliti per circa 10-15 secondi, scoliamo e mettiamo subito in acqua fredda, così da fermare la cottura (si raffredderanno anche prima)
Con l'aiuto di un frullatore frulliamo quindi la mozzarella e gli spinaci.
Mettiamo tutto in una terrina e aggiungiamo sale, pepe, l'uovo, la noce moscata e il parmigiano.

A questo punto stendiamo la pasta, con l'aiuto di un coppapasta tondo tagliando tanti cerchi. Mettiamo al centro un cucchiano di composto mozzarella-spinaci e chiudiamo a mezzaluna aiutandoci con i rebbi di una forchetta.

Vi farei vedere molto volentieri la foto del piatto che ho preparato domenica a base di mezzelune al sugo, sugo che posso solo descrivervi (sugo con passata di pomodoro in un soffrittino di olio e csalogno, facendo i fighi come dice il buon Cracco), questi se sò magnati tuttooooo!!!!!!

Vi posso solo far vedere le mezzelune "crude"....
ps Normalmente si utilizza la ricotta per accompagnare gli spinaci come ripieno per i "ravioli di magro", ma a casa non la amano molto e devo dargli anche ragione, perchè una volta cotti l'interno filava anche!!!!

ET VOILA'!!!!!


 
 
ps2 L'occasione mi è gradita inoltre per presentarvi il Contest di "Burro e Bollicine", tutto dedicato alla pasta, andate a dare un'occhiata, i premi sono davvero interessanti!!!!!
 
Il titolo del contest è "Pasta che passione!", e quì trovate il link con tutte le info sulla loro Pagina Facebook.
 
Ed ecco il logo:
 
 
 
 
 


giovedì 7 marzo 2013

EN DE UINNER IS.......... Vincitori del Contest "La cucina del cuore"

Buongiorno a tutti!!!!

Circa un mese e mezzo fa siamo partiti con l'avventura di questo splendido contest, contest al quale avete partecipato IN TANTISSIMI e con tanto entusiasmo e passione!

Quindi da una settimana a questa parte mi sono virtualmente riunuta con la nostra splendida squadra, e insieme (giuro proprio tutti insieme....) abbiamo letto, scrutato, osservato, analizzato e talvolta anche "provato" tutte le vostre ricette (ben 172!!!!).

Innanzitutto, prima di decretare i 3 vincitori, un pò di ringraziamenti.
In primis a tutti voi. Sia che abbiate partecipato o no. Che siate passati di qui per un minuto o per mezz'ora. Che mi leggete e mi seguite e mi SOPPORTATE supportate da tanti anni.

 
GRAZIE!!!!!!
 
 
 
E poi a Valentina & Riccardo, che complice il loro bel negozzzzzietto STREPITOSO on line e non (non ci siete ancora andati???? E la Disneyland dell'appassionato di cucina correteeeeeeee!!!) hanno messo su questa bella squadra di foodblogger:
 
Ma ciancio alle bande bando alle ciance..... PASSIAMO AI VINCITORI!!!!!!!!!

TERZO CLASSIFICATO:

VATY!!! DEL BLOG A THAI PIANIST, CON LA SUA PANNA COTTA ALLA MELAGRANA!!!!


 
 
SECONDO CLASSIFICATO:
 
 
 
PRIMO CLASSIFICATOOOOOOOOOO:
 
 
 

COMPLIMENTI ALLE VINCITRICI!!!!!

E complimenti ancora (e soprattutto grazie!!!!) a tutti i numerosissimi partecipanti!!!!!!!!!!


Chiedo cortesemente alle tre signorine che hanno vinto di inviarmi sulla mia mail valentina.brida@gmail.com il loro indirizzo, così da poter spedire loro i premi


CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOO



martedì 26 febbraio 2013

Colazione? No, Brunch!!!!! Biscotti di frolla morbida al limone

Domenica mattina.

Yawn (sbadiglio). Sveglia alle 11.
Fame atavica.
Stomaco vuoto. Molto vuoto.
Che dici, facciamo colazione? Mmmm....colazione? A quest'ora? ma non ci starebbe meglio un'ovetto sbattuto con due fili di pancetta croccante?

Mmmm. Fame.

Facciamo così. Ci alziamo innanzitutto. Per te uova. Per me quegli splendidi biscotti che ho fatto ieri sera, così inauguriamo anche i nuovi succhi di frutta Pago, gusto anguria, lime e menta.

BISCOTTI DI FROLLA MORBIDA AL LIMONE
Ingredienti:
  • 500 gr farina 00
  • 250 gr burro
  • 200 gr zucchero
  • 3 tuorli
  • 100 ml latte
  • la buccia di due limoni grattugiata
Procedimento:
Sciogliere il burro a bagnomaria e farlo raffreddare. In una terrina sbattere i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il latte e la buccia del limone.
Nell'impastatrice impastare questo composto con la farina, formare una palla (la frolla deve essere molto morbida).
Formare i biscottti con l'aiuto di una sparabiscotti, sparandoli direttamente du una teglia non imburrata.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 20 minuti.
ET VOILA'!!!!!




Per festeggiare i 125 anni, l'azienda Pago ha deciso di far provare a me e altre foodblogger questo nuovissimo gusto, anguria, lime e menta, davvero molto gustoso ed "estivo". Provatelo con una fogliolina di menta, chiudete gli occhi ed immaginate di essere su un lettino in riva al mare ^_^

lunedì 18 febbraio 2013

Lievito vivo, lievito madre. Cornetti con pasta madre

Buongiorno a tutti!!!!
In queste settimane più che una cucina, la mia, sembra tanto un forno-pasticceria.
Pane con ogni tipo di farina. Pizze che neanche a Napoli in alta stagione. Dolci lievitati di ogni sorta.

Tutto ciò grazie ad un piccolo esserino, di soli 50 gr, tutto di kamut, donatomi da una persona speciale.
Un esserino che adesso, nonostante il suo durissimo ed intenso lavoro, pesa 500 gr, e che mi sta dando immense soddisfazioni.

Prima di averlo ero decisamente impaurita. Oddio, mamma mia, che dovrò farci, ma crescerà? devo stargli dietro tutti i giorni, con il lavoro, come farò????

Niente di tutto ciò.
Basta impastarlo una volta a settimana, ed il gioco è fatto. Lo prendo, lo peso. Aggiungo il suo peso in farina e metà in acqua. Vi dirò, è anche un antistress naturale, così morbido e malleabile.

Questa è una ricetta molto molto semplice, fatta con questo lievito miracoloso.

CORNETTI CON PASTA MADRE
Ingredienti:
  • 2 uova
  • 100 gr burro morbido
  • 150 gr pasta madre
  • 160 gr zucchero (meglio se di canna)
  • 200 ml latte
  • 200 gr farina 00
  • 230 gr farina 0
Procedimento:
Sciogliere la pasta madre con il latte.
Nella planetaria mischiare le due farine, il burro morbido, lo zucchero, le uova. Azionare a velocità 1 e mescolare con il gancio a foglia. Se non avete la planetaria, andrà benissimo l'impasto fatto a mano.
Unire a filo il latte con il lievito, impastare fino a formare un impasto morbido e liscio.
Lasciar riposare questo impasto per circa 12 ore.
Passato questo tempo riprendere l'impasto, stenderlo a forma di cerchio (spessore circa un millimetro), tagliare dei triangoli, farcirli a piacimento (cioccolata, marmellata, miele) e chiuderli a forma di cornetto.
Metterli su una placca da forno ricoperta di carta forno e lasciarli lievitare ancora per circa un'ora.
Passata l'ora infornarli in forno caldo a 190° per 20 minuti.

ET VOILA'!!!!


DSC_2442blog

venerdì 15 febbraio 2013

Nigella I LOVE U. Cheesecake alla nutella

Amo questa donna.
La amo anche se tante hanno detto che ultimamente "così magra ha perso fascino"

HA PERSO FASCINO DE CHE????????????????

E' sempre meravigliosa, io nella sua nuova taglia 42 (42, mica 38!!!!!!!) la trovo semplicemente perfetta, e checcccccchè ne dicano, secondo me sta moooolto meglio.
Per quanto mi riguarda la taglia di una donna non deve essere necessariamente direttamente proporzionale alla sua gioia di vivere e alla sua bravura in cucina, si può assolutamente (mamma mia gli avverbi che uso oggi..) mangiare bene mantenendo la MISURA.

Che stavamo dicendo? Ah si, Amo alla follia Nigella. E ieri sera ho portato in tavola questa sua golosissima torta, molto molto semplice da preparare ma che farà esplodere il sorriso dei vostri commesali.


IMG_2834blog2

Provare per credere.

CHEESECAKE ALLA NUTELLA BY NIGELLA
Ingredienti per uno stampo di 24 cm:
  • 400 gr nutella
  • 500 gr formaggio spalmabile (es. Philadelphia)
  • 60 gr zucchero a velo
  • 250 gr biscotti secchi (es. Osvego)
  • 100 gr burro
Procedimento:

Per prima cosa sbriciolare i biscotti, io addirittura li metto nel frullatore, trovo che la base venga benissimo così.
Fondere a bagnomaria il burro e unirlo ai biscotti. Con questo composto foderare la base di una tortiera apribile (io sotto ho anche messo un foglio di carta forno tagliato preciiiiso rotondo).
Mettere quindi questa base in frigo per circa un paio d'ore.
In una terrina mescolare per bene il formaggio, la nutella e lo zucchero a velo. Deve diventare un composto liscio e soprattutto senza grumi.

Versare questo composto sulla base di biscotti, livellare bene e far riposare in frigo per almeno 4 ore.
Io vi consiglio di farla il giorno prima per il giorno dopo.

ET VOILA'!!!!!

IMG_2833 blog 1

martedì 12 febbraio 2013

San Valentino una volta l'anno. Gratin di alici patate e provola.

Una volta l'anno? Meno male, direbbe qualcuno.
Tutta questa esplosione di cuori, di rosa e di ammmmmore tutta concentrata in un giorno.
Tutto un romanticume e una scioglievolezza diffusa che...... E' STREPITOSAAAAAAAAA!

Per quanto mi riguarda il fucsia (fuschia per gli amici) è proprio il mio colore, quindi tutti questi cuori fanno proprio al caso mio.

E poi diciamolo, E' IL MIO ONOMASTICO, il mio nome mi piace tantissimo, lo consiglierei proprio a tutte, si porta davvero bene!

E inoltre è innegabile, essendo innamorata (parecchio!!!!!) non posso proprio non festeggiare questa giornata così cuoriciosa.

Questo è un piatto che proporrò a cena il 14 Febbraio, un pò per festeggiare il mio (splendido, Dio, come sono modesta oggi!!!!) nome e un pò per festeggiare il mio grande amore, che diGGiamolo, mi porterà all'altare tra 7 mesi, 16 giorni ed una manciata di ore.

GRATIN DI ALICI PATATE E PROVOLA IN COCOTTE
Ingredienti per 2 cocotte:
  • 10 alici di media dimensione
  • 2 patate
  • 1/2 provola affumicata
  • pan grattato
  • sale e pepe
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
Procedimento:
Per prima cosa deliscare le alici, lavarle e aprirle a libretto. Nel frattempo lessare le patate con la buccia per circa 20 minuti (in pentola a pressione 10 minuti). Una volta pronte sbucciarle e sciacchiarle con una forchetta o con l'aiuto di uno schiacciapatate. Condirle quindi con dell'olio extravergine di oliva, sale, pepe e tutto quello che più vi piace.
Ungere due cocotte adatte al forno (queste mie sono di Emile Henry) e "impanarle" con del pane grattato. Foderarle quindi con le alici (lasciate che escano un pò dalle cocotte). Mettere uno strato di patate, dei dadini di provola, altre patate e chiudete il tutto con le alici.
Cospargete le cocotte con il pan grattato, filo d'olio e via in forno per 10 minuti a 220° (forno gia caldo)

ET VOILA'!!!!!



IMG_2825.jpgblog


Colgo l'occasione per ricordarvi il nostro Contest "La Cucina del Cuore", scade il 24 febbraio!!!!!

lunedì 11 febbraio 2013

Pieni di foglietti di ricette? Provate Blurb!!!!!


A chi non è mai successo: si scopre una ricetta buonissima, magari con i vostri ingredienti preferiti, da provare assolutamente! La annottate su un post-it, uno dei tanti foglietti volanti a portata di mano, che poi però, verrà lasciato da qualche parte in giro per la casa, piegato e messo in tasca, oppure sepolto tra le pagine di qualche libro.

E così, nel momento in cui ci si decide a preparare proprio quel piatto, il foglietto è sparito! E voi quella ricetta non ve la ricordate così bene, gli ingredienti, le quantità, i tempi di cottura. Oppure la cercate su Internet, ma il tutto è sempre un po’  divero da quello che si ha in mente , qualche ingrediente in più o in meno, ma il risultato alla fine sarà ciò che ci si aspetta? Perciò vi rassegnate, dicendovi che sicuramente quel pezzetto di carta spunterà fuori prima o poi.

Non sarebbe bello, dunque, raccogliere tutti quelle ricette  ed essere sicuri di non perderli mai più, per non rinunciare a preparare le vostre pietanze prefererite? Non disperate, perchè ciò è possibilissimo! Grazie all’aiuto della tecnologia, un po’ di pazienza e soprattutto tanta inventiva.  

Creare il proprio fotolibro di cucina online è facilissimo e veloce,  si ha la  possibilità di  dar vita a un vero  ricettario personale, da sfogliare e rileggere ogni volta che si vuole.

Proprio come in cucina, la voglia di sperimentare e la curiosità sono indispensabili, ci sono poche regole prestabilite, per il resto la scelta è libera!  Inoltre, potete accompagnare ogni ricetta  con tantissime fotografie, per riassaporare ogni piatto, ricordando aromi e profumi, mentre sfogliate le pagine.  Come quel  dolce, venuto così bello e buono, che proprio non avete potuto resistere a immortalarlo in una fotografia. E che ancora a guardarla, vi fa venire l’acquolina in bocca! Anche il design di ogni pagina può essere impostato secondo i propri gusti, ma se proprio quel giorno siete un po’ a corto di fantasia, ci sono tantissimi modelli a cui ispirarsi.
 
 
Cosa si può fare con un ricettario personale? Ancora una volta, siete voi a decidere! Lo si può custodire in cucina, pronto per essere consultato ad ogni piccolo dubbio, o solo per sentirsi orgogliosi dei propri capolavori culinari. Lo si può regalare a qualcuno di speciale, a chi apprezza particolarmente le vostre ricette, oppure ha bisogno del vostro aiuto per trovare un po’ di ispirazione.


Dopotutto, cosa c’è di meglio di condividere i nostri manicaretti con chi amiamo di più?

lunedì 4 febbraio 2013

Un dolcino Vegano. Muffin con mele ed uvetta.

Buongiorno a tutti e buon inizio settimana!!!!
L'altro giorno cercavo un dolcino veloce e gustoso, ma che fosse adatto ad ospiti che seguono la dieta vegana. E su un giornale ho trovato questi splendidi (splendidi, concedetemelo, un dolce che viene benissimo anche senza uova e senza burro per me è una cosa strepitosa.... :D) muffin.

L'ingrediente "umido" di questi muffin è la mela, che ho grattuggiato.

MUFFIN VEGANI DI FARRO CON MELE ED UVETTA
Ingredienti per circa 12 muffin:
  • 3-4 mele
  • 1 cucchiaio latte di soia (se non ce l'avete in casa va bene un cucchiaio di acqua tiepida)
  • 120 gr zucchero di canna
  • 60 gr uvetta
  • 250 gr farina di farro
  • 1 bustina lievito bio
  • cannella a piacimento
  • 1 limone
Procedimento:
Per prima cosa grattuggiate le mele. Irroratele con il succo di limone per non farlo annerire. Unire quindi tutti gli altri ingredienti, mescolando velocemente, e non troppo.
Riempire quindi lo stampo da muffin.
Cuocere per 25 minuti in forno caldo a 180°.

ET VOILA'!!!!!


DSC_2424blog

giovedì 31 gennaio 2013

Chi cerca trova. Castagnole allo yogurt.

Castagnole. Castagnole.
Improvvisa e smisurata voglia di castagnole.
Devo farle subito immediatamente.
Ma dove sta la mia ricettuzza delle castagnole? Uff., era proprio qui tra le mie scartoffie.
Cerca e ricerca.

IDEONA

Accendere il pc, digitare google e cercare: Castagnole.
wrom.
12736485950 ricette diverse. Quale prendere?
E all'imporvviso luce fu. Il blog di Kitty.

Le sue splendide e morbidissime Castagnole allo yogurt.



Devo farle. ADESSO.

ps: Sono favolose, morbidissime, saporitissime, sofficiosissime. Fatele, non ve ne pentirete.... Oltretutto sono anche molto veloci..... per voglie improvvise, come la mia di oggi. :)

CASTAGNOLE ALLO YOGURT
Ingredienti per circa 15 castagnole:
  • 150 gr farina 00
  • 150 gr yogurt bianco magro
  • 2 cucchiai zucchero semolato
  • la scorza di un'arancia grattugiata
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 uovo
  • olio di semi
Procedimento:
In una terrina sbattere l'uovo con un cucchiaio di zucchero, la farina, la buccia d'arancia, il lievito, lo yogurt.
Prendere l'impasto con un cucchiaio e farlo cadere nell'olio bollente.
Scolatele su un foglio di carta assorbente una volta "colorate" da entrambi i lati, quindi passarle nel restante zucchero.

ET VOILA'!!!!!!!




Immagine2

Grazie Elisa!!!!!!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?