lunedì 18 febbraio 2013

Lievito vivo, lievito madre. Cornetti con pasta madre

Buongiorno a tutti!!!!
In queste settimane più che una cucina, la mia, sembra tanto un forno-pasticceria.
Pane con ogni tipo di farina. Pizze che neanche a Napoli in alta stagione. Dolci lievitati di ogni sorta.

Tutto ciò grazie ad un piccolo esserino, di soli 50 gr, tutto di kamut, donatomi da una persona speciale.
Un esserino che adesso, nonostante il suo durissimo ed intenso lavoro, pesa 500 gr, e che mi sta dando immense soddisfazioni.

Prima di averlo ero decisamente impaurita. Oddio, mamma mia, che dovrò farci, ma crescerà? devo stargli dietro tutti i giorni, con il lavoro, come farò????

Niente di tutto ciò.
Basta impastarlo una volta a settimana, ed il gioco è fatto. Lo prendo, lo peso. Aggiungo il suo peso in farina e metà in acqua. Vi dirò, è anche un antistress naturale, così morbido e malleabile.

Questa è una ricetta molto molto semplice, fatta con questo lievito miracoloso.

CORNETTI CON PASTA MADRE
Ingredienti:
  • 2 uova
  • 100 gr burro morbido
  • 150 gr pasta madre
  • 160 gr zucchero (meglio se di canna)
  • 200 ml latte
  • 200 gr farina 00
  • 230 gr farina 0
Procedimento:
Sciogliere la pasta madre con il latte.
Nella planetaria mischiare le due farine, il burro morbido, lo zucchero, le uova. Azionare a velocità 1 e mescolare con il gancio a foglia. Se non avete la planetaria, andrà benissimo l'impasto fatto a mano.
Unire a filo il latte con il lievito, impastare fino a formare un impasto morbido e liscio.
Lasciar riposare questo impasto per circa 12 ore.
Passato questo tempo riprendere l'impasto, stenderlo a forma di cerchio (spessore circa un millimetro), tagliare dei triangoli, farcirli a piacimento (cioccolata, marmellata, miele) e chiuderli a forma di cornetto.
Metterli su una placca da forno ricoperta di carta forno e lasciarli lievitare ancora per circa un'ora.
Passata l'ora infornarli in forno caldo a 190° per 20 minuti.

ET VOILA'!!!!


DSC_2442blog

25 commenti:

  1. Buongiorno bella,
    resto ammaliata da coloro che si cimentano nella preparazione di impasti a base di lievito madre. Io non sono mai stata così brava con i miei "esserini".

    Mi piace questa ricetta per i cornetti perchè nonostante la lunga lievitazione mi sembra abbastanza semplice da realizzare.
    Una domanda come è l'interno? Soffice? baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli!!!! Dunque l'interno non è chiaramente sfogliato come i cornetti del bar, rimane più somigliante ad una brioche..... :)

      Elimina
  2. Ciao! Anche io faccio i cornetti col lievito madre, se ti va di dare un'occhiata alla ricetta guarda qui: http://lamattarella.blogspot.it/2012/05/cornetti-vegani.html

    Ti vorrei poi segnalare l'"inganno" che sta dietro la farina di Kamut: "Kamut" non è altro che un marchio registrato (se guardi sulle confezioni ha sempre la R nel cerchio che indica appunto la registrazione del marchio") e in realtà non è altro che un tipo di grano brevettato da una azienda.
    http://www.disinformazione.it/kamut.htm

    RispondiElimina
  3. assolutamente deliziosi! anche io sono appassionata di lievito madre e giuro te ne ruberei uno :-) inoltre la lunga lievitazione conferisce sapore e non retrogusto di lievito, conferisce sofficità naturale e non gonfiore chimico. brava, brava, brava!

    RispondiElimina
  4. Ammazza come sei stata brava!! Sembrano quelli della pasticceria!!! Un bacio e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  5. Danno proprio l'idea della buona colazione golosa e casalinga

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia, assolutamente deliziose. Se mai riuscirò a non far suicidare il lievito madre ci proverò.
    ps: la torta era deliziosa, mangiata anche del più piccolo che fa sempre molte storie!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Che belli sono perfetti e presentati magnificamente!

    RispondiElimina
  8. eh eh non vorrai mica farmelo morire eh!!! Come un giorno mi ha detto il mio papi che ama panificare: " parto per due giorni: non farmi morire la madre eh!" ci fossero state delle intercettazioni mi avrebbero arrestata per premedtazione di omicidio!!!! ;-)

    RispondiElimina
  9. Già, ad averlo il lievito madre, abbiamo questa mancanza che dovremo in qualche modo rimediare prima o poi. Abbiamo paura di non riuscire poi a mantenerlo, ecc ecc, ma dobbiamo provarci, è deciso! Intanto salviamo la ricetta dei cornetti, riusciti una favola, li prepariamo ogni tanto anche noi, ma con il lievito di birra non rendono allo stesso modo, soprattutto nel sapore.
    Sìììì, siamo in dolce attesa di un'altra pupetta, Alice Ginevra avrà una sorellina!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabriiiiiiii Lucaaaaaaaa ne sono così feliceeeeeeeeeee!!!!
      tanto tanto tanto!!!!!!!!!

      Elimina
  10. Complimenti!!! Hanno un aspetto meraviglioso i tuoi cornetti!
    Ti ho scoperta per caso girovagando per blog. Ti seguo con piacere!
    Anche io ho un blog di cucina con un nome un pò complicato, ma perchè rispecchia le mie origini, per metà toscane e per l'altra belghe!
    Passa a trovarmi se ti va!
    Eleonora (Pain époces et pépins)

    RispondiElimina
  11. Ohhhh che splendore!
    La magia della pasta madre mi conquista sempre...

    Silvia

    RispondiElimina
  12. Ho sempre guardato con sospetto alla pasta madre... dio mio, un'altra cosa di cui occuparmi? Ma tu lo fai sembrare così semplice... e questi cornetti sono così belli...

    RispondiElimina
  13. ti odio santo cielo! c'ho na fame! ma na fame!!!!!

    RispondiElimina
  14. il mio lievito madre...ehh con l'arrivo di Cattelina non ha retto :-( mi manca un po'--- ci avrei fatto questi cornettini!
    bacioni Vale e complimenti per Alice! l'ho vista al volo e non ero ancora riuscita a dirtelo!!

    RispondiElimina
  15. Vorrei davvero provarci, a fare il lievito madre, ma la mia incostanza nelle cose mi dice che dopo il primo entusiasmo, lo lascerei andare per pigrizia...ma questi cornetti sono una meraviglia, sembrano davvero di pasticceria!

    RispondiElimina
  16. Ciao!!!
    E' la prima volta che ti scrivo... non potevo non farlo con un post tutto dedicato alla pasta madre... anche io la curo ormai da quest'estate e mi da tantissime soddisfazioni... dopo vari tentativi sono riuscita a farla "fiorire" e ora moltiplica a dismisura donando ai lievitati dolci e salati un profumo ineguagliabile..
    questi tuoi cornetti sono formidabili li proverò di sicuro.
    Se ti va passa a trovarmi, mi farebbe piacere.
    Complimenti.Federica

    RispondiElimina
  17. Ciao
    ho fatto i cornetti ma il vero problema è averli pronti per colazione, o ti svegli un paio di ore prima di tutti gli altri o li prepari per il pomertiggio da prendere un bel the. Sapresti darmi un consiglio o una ricetta per avere i cornetti pronti la mattina appena ti alzi da infornare e basta ??
    Pensi che prepararli la sera e metterli in frigo possa funzionare ??

    RispondiElimina
  18. Ciao Valentina ho appena scoperto il tuo blog perché ti sto guardando su Alice TV =)
    Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  19. Che belli...li devo provare...solo che tutti gli esperimenti dolci con la pasta madre mi sono usciti un pò duretti, non soffici come con pizza e focacce...devo ancora capire perchè!?! domanda: negli ingredienti indichi 150 g di pasta madre, già rinfrescata o no? eventualmente quanto tempo prima? Grazie...in anticipo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! la pasta madre rinfrescata tre ore prima di usarla.... :)

      Elimina
  20. Ciao, volevo avere qualche delucidazione, è la seconda volta che faccio i cornetti, purtroppo l'impasto mi risulta molto molle al punto che ho dovuto aggiungere altra farina, per la precisione 140gr e nonostante ciò l'impasto attacca alle mani, adesso è ancora in lievitazione, poi penso che avrò difficoltà a stenderlo, cosa faccio che non va?

    RispondiElimina
  21. Ciao, ho provato a farli tra ieri sera e questa mattina...
    ho impastato a mano e l'impasto da subito è risultato molto colloso e umido, dopo le 12 ore di lievitazione era ancora umidissimo e ho fatto fatica a stenderlo e lavorarlo, aggiungendo tantissima farina.
    Anche a te l'impasto iniziale risultava ingestibile?
    grazie

    anna

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?