giovedì 1 dicembre 2016

Il Natale quando arriva arriva. La mia wishlist di Natale

Buongiorno a tutti e Felice Dicembre!

Si avvicina a grandi passi il Natale, e non c'è niente di meglio di questo periodo per esprimere qualche desiderio, fare la letterina dei regali e perchè no, fare anche qualche piccola follia :)

Ecco quì che vi presento quindi la mia personalissima lettera a Babbo Natale, con i miei desideri, le cose che bramo di più e che si, caro il mio bel Babbo Natale, sarei davvero felice di trovare sotto l'albero il 25 Dicembre :)



Cominciamo?

1. Un fantastico, scintillante, fantasmagorico IPHONE ROSA. 




Un paio di anni fa, il mio iphone 4 ci salutava per sempre (ciao mio caro Iphone 4, sarai sempre nel mio cuore) e dovendo in poco tempo sostituirlo, mi sono permessa di acquistare un altro smartphone, di altra tecnologia, di altra marca.

Ecco.

Non lo farò mai più. Quando provi Apple, vorrai sempre Apple. Ecco perchè, se non me lo regala Babbo Natale se lo regalerà da sola la sottoscritta al compleanno. TIE'.

2. LA macchina per caffè espresso automatica.




Si sono una caffeinomane e me vanto. amo il caffè in tutte le salse, non so se si era compreso leggendo il titolo del mio blog :) . Voglio estrarre la pura essenza del caffè da ogni singolo chicco, e questa sembrerebbe proprio fare al caso mio.

3. Un grande aiuto in cucina. 




Vorrei tanto prendere un robot che mi dia una mano in cucina. Per divertirmi un pò anche quando non ho tempo, (cioè MAI)
Questo frulla - cuoce - omogeinizza - impasta - frigge - bolle  -cuoce a vapore. 

4. Ultimo ma più importante: UNA CUCINA PER MARIA!




Mia figlia ha due anni e si, è arrivato il momento di avere una cucina tutta sua. Lasciamo stare il trascurabilissimo particolare della mancanza di posto in casa, quello si risolve. 
Ne voglio prendere una funzionale e spiritosa, e questa mi piace davvero tanto. 

Vi piace la mia wishlist? E' un pò pretenziosa lo so, ma se non sogniamo a Natale quando possiamo farlo altrimenti?

Un abbraccio e buon Dicembre a tutti






lunedì 14 novembre 2016

Amiamoci di più. Torta Valentina. Frolla al cacao con crema di ricotta e nutella

Buongiorno a tutti e buon lunedì!
Amo sempre gironzolare per i blog delle mie care amiche foodblogger, li leggo con attenzione, segno le ricette che mi piacciono e quelle che mi piacerebbe tanto sperimentare.

Amo anche guardare le loro gallery su Instagram (ancora non mi segui su Instagram? Provvedi! :D )
e proprio qualche giorno fa l'occhio mi è finito su questa splendida crostata di "La Tarte maison", e ho pensato di fare mia questa goduria di torta.

La Torta in questione, fatta dalla bravissima Marina è una crostata con frolla al cacao, una crema alla ricotta e una spolverata di cacao. Deve essere strepitosa, ho pensato.

Ieri pomeriggio avevo in programma una merenda a casa con degli amici che hanno bimbi piccoli, quindi ho preparato questa crostata, facendo però delle piccole modifiche, ho aggiunto la nutella :D

Il risultato mi ha convinto talmente tanto che ho deciso di chiamarla "Torta Valentina" perchè una botta di autostima ci sta sempre bene ;)

Provatela e fatemi sapere

TORTA VALENTINA. FROLLA AL CACAO CON CREMA DI RICOTTA E NUTELLA

Ingredienti per la frolla:
  • 250 g farina
  • 40 g cacao amaro
  • 100 g zucchero di canna
  • 150 g burro freddissimo a dadini
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo d'uovo
Ingredienti per la crema:
  • 300 g ricotta vaccina
  • 100 g panna fresca 
  • 1 tuorlo d'uovo
  • nutella o crema di nocciole qb
  • cacao amaro qb per la decorazione
Procedimento:
Preparare la frolla: farina a fontana, burro, zucchero, cacao, uova. Impastare molto velocemente, formare una palla che faremo conservare in frigo avvolta da pellicola per circa 30 minuti.

Preparare la crema di ricotta: Setacciare la ricotta e mescolarla con l'aiuto di una frusta con la panna, il tuorlo d'uovo, lo zucchero.

A questo punto stendere la frolla in una tortiera di circa 22-24 cm. Bucherellare la base. Spalmare un finissimo strato di nutella (#sbav) e aggiungere la crema di ricotta.

Cuocere in forno caldo ventilato a 180 ° per 35-40 minuti.

Servire fredda con una spolverata di cacao

ET VOILA'!!!!!


torta valentina

lunedì 24 ottobre 2016

La morbidezza. Torta allo yogurt morbidissima

Buongiorno a tutti e buon lunedì!
Quest'oggi ricettina sciuè sciuè, avevo da smaltire un paio di barattoli di yogurt ai frutti di bosco e ho fatto questa torta MORBIDISSIMA per la colazione.

E' davvero facile e veloce, io la faccio spesso la domenica così per qualche giorno riesco a evitare di comprare il cornetto al bar :)

TORTA ALLO YOGURT MORBIDISSIMA

Ingredienti:
  • 4 uova
  • 200 g zucchero di canna
  • 150 g farina 00
  • 100 g fecola di patate
  • 1/2 bicchiere olio di semi
  • 250 g yogurt ai frutti di bosco (o qualsiasi altro gusto a vostro piacimento)
  • la buccia di un limone grattugiata
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
Procedimento:

In una ciotola montare per 3-4 minuti le uova con lo zucchero. Aggiungere a filo l'olio, lo yogurt e la farina mischiata con la fecola, il lievito, il limone, il pizzico di sale.
Mescolare per bene.

Imburrare una tortiera da 22-24 cm, versarvi il composto e cuocere per 40 minuti a 180° forno statico.

ET VOILA'!!!!!



WP_20161023_18_33_40_Rich

mercoledì 12 ottobre 2016

Autunno amore mio, eccoti. Biscotti cuore di mela

Buongiorno a tutti e buon autunno!
Sono reduce da una mini influenza, febbrecciola a 37,4 e divano divano, as usual.
Domenica scorsa però avendo mele a iosa nel frigo (avete comprato le mele dell'AISM???? braaaavi)
ho deciso di fare questi biscotti, davvero molto golosi e semplici da fare.
Ammetto di aver leggermente copiato quelli famosi in busta :)

Ecco la ricetta.

BISCOTTI CUORE DI MELA

Ingredienti per circa 20 biscotti:
  • 200 g farina 00
  • 100 g farina integrale
  • 150 g zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 150 g burro
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • 3 mele
  • cannella a iosa
  • 1 cucchiaio miele
Procedimento:

Preparare la frolla. Farina a fontana, unire uova, zucchero, burro a dadini. Impastare velecemente, formare una palla, coprirla con pellicola e farla riposare in frigo circa un'ora.
Preparare il ripieno. Tagliare a dadini le mele e cuocerle per circa 10-15 minuti con la cannella e il miele. Far raffreddare e frullare grossolanamente con un mixer ad immersione.

Stendere la frolla. Con un coppapasta tondo tagliare dei dischi.




Su metà dei dischi mettere un cucchiaino di impasto di mele e chiudere con le restanti metà.

Cuocere i biscotti in forno ventilato a 180° per circa 15-20 minuti.

ET VOILA'!!!!


WP_20161009_16_26_47_Rich (2)

lunedì 26 settembre 2016

La fissazione del venerdì. Hamburger di tonno fresco melanzane e pistacchi.

Buongiorno a tutti e buon lunedì!
Chi mi conosce sa benissimo che tutti (ma proprio tutti) i sacrosanti venerdì mio marito conosce una parola sola. TARTARE.

Di tonno.

E' una croce. Lui tutti i venerdì per cena vuole la Tartare di tonno.

E io davvero, davvero, non ne posso quasi più. Tutti e ripeto TUTTI i venerdì giro per Latina alla ricerca di 300 gr di tonno fresco che puntualmente porto a casa, trito, tagliuzzo e condisco per lui. Il mio è un grande amore, non c'è che dire.

Questo weekend però mi sono impuntata. E ho detto NO.

Cioè. Io il tonno l'ho comprato. Ma mi sono rifiutata di servirlo sotto forma di Tartare.

E visto che tempo nella splendida cornice del ristorante "La spiaggia" di Sabaudia abbiamo assaggiato dei magnifici e strepitosi Hamburger di tonno non ci ho pensato due volte.

Abbiamo chiamato la proprietaria (la bellissima Maria) del ristorante e ci siamo fatti spiegare per filo e per segno la ricetta.

Ricetta che io pedissequamente vi propongo (il risultato vi lascerà senza parole, un sapore particolarissimo):

HAMBURGER DI TONNO FRESCO, MELANZANE E PISTACCHI

Ingredienti:
  • 700 gr tonno fresco
  • 1 melanzana piccola
  • prezzemolo
  • 100 gr granella di pistacchi
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Procedimento:

Tagliare molto finemente il tonno. Conservare in frigo.
Tagliare a dadini piccolissimi la melanzana, privata della buccia e cuocerla per 5 minuti in una padella con un pò di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Scolare e far raffreddare.
In una ciotola mescolare il tonno, la melanzana, la granella di pistacchi, un filo d'olio extravergine di oliva, sale, pepe e pochissimo prezzemolo tritato.

Formare gli hamburger e cuocerli due minuti per lato su una piastra rovente.

ET VOILA'!!!!


WP_20160924_21_35_43_Rich (2)


PS. Ovviamente mangiati su quella splendida terrazza del Ristorante "La spiaggia" è tutta un'altra cosa eh :)

lunedì 12 settembre 2016

Infinite declinazioni di una apple pie. Torta di mele zenzero e cannella

Buongiorno a tutti e buon lunedì!!!
Ieri, domenica, pranzone di famiglia in occasione del compleanno della teppista bionda di Maria :)
e visto che eravamo un pò ogni componente del parentado è venuto a casa mia con un bel piatto fumante sottobraccio. In pratica li ho invitati a pranzo e gli ho fatto pure portare il cibo gia cucinato :D

La mia cara cognata Giorgia tra le 7-8 preparazioni che ha portato aveva anche delle mele gia tagliate e condite con zenzero tritato e cannella.

Appena le ho viste ho subito pensato ad una splendida Torta da colazione, facile e soprattutto veloce ;)

Infatti, eccola qua!

TORTA DI MELE ZENZERO E CANNELLA

Ingredienti per uno stampo di 26 cm:

  • 3 uova
  • 300 g farina
  • 200 g zucchero
  • 1 bicchiere latte
  • 1/2 bicchiere olio di semi
  • 1 bustina lievito
  • 2-3 mele
  • zenzero grattugiato qb
  • cannella qb
  • il succo di mezzo limone
  • zucchero di canna per la decorazione

Procedimento:
Per prima cosa sbucciare le mele, tagliarle a pezzetti, irrorarle con un pò di succo di limone (per non farle annerire) e condirle con lo zenzero grattugiato e la cannella

In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero fino e renderle spumose. Aggiungere quindi via via tutti gli ingredienti, farina, latte, olio di semi e per ultimo in lievito.

Aggiungere quindi le mele e mescolare.

Mettere il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata o come me rivestita con della carta forno. Per far far la crosticina alla torta spolverizzare con dello zucchero di canna.

Cuocere in forno statico a 180° per circa 35 minuti. Servire con dello zucchero a velo.


ET VOILA'!!!!!

    WP_20160911_16_53_31_Rich (2)blog

lunedì 29 agosto 2016

Frutti rossi & Trentino Alto Adige. Crostata di mirtilli

Buongiorno a tutti!
Per molti oggi ricomincia il tran tran, lavoro lavoro lavoro. Per me è iniziato gia da una settimana, quindi il trauma è gia passato :)

Questa è stata un'estate "diversa" per la prima volta siamo andati in montagna, Trentino per l'esattezza, e a dispetto delle previsioni (non c'eravamo mai stati d'estate, avevamo sempre preferito il mare) siamo stati davvero bene, il Trentino è una terra magica.

Mi sento in dovere di consigliarvi l'Hotel dove siamo stati, HOTEL VAL DI SOLE, in val di sole, a Mezzana (TN), hotel gestito in maniera egregia dalla famiglia Stablum.

La prima cosa che abbiamo notato appena arrivati è la pulizia delle stanze e di tutto l'hotel. Poi la cordialità e la disponibilità di TUTTO il personale, dai proprietari al personale di sala.
Molto buona anche la loro cucina, fatta di cose semplici, di casa e molto saporite. Mio marito non mangia carne, e pur essendo il Trentino una regione in cui la carne va per la maggiore il personale ha fatto di tutto per accontentarlo (ogni giorno si può scegliere tra tre primi, tre secondi e tre dolci, più tutto il buffet di verdure). Ottima e abbondante anche la colazione sia dolce che salata.
Ho viaggiato con una bimba di due anni, che si è divertita tantissimo con l'animatrice Martina, nella piscina parco acquatico e nel nuovissimo parco Palù. 
Bella e funzionale anche la piscina per noi adulti.
Ogni settimana poi la famiglia Stablum organizza una gita nel loro Maso a 1400 mt, con tanto di aperitivo, grigliata, polenta, dolci e bevande a sazietà.

Inoltre con la Trentino card (fornita dall'albergo al costo di 1 € a persona al giorno (i bimbi non pagano) potete utilizzare gratis tutti i trasporti comprese le cabinovie (Maria si è divertita tantissimo!!!!), musei gratis e anche le terme senza tirar fuori un altro euro :)
Ringrazio tantissimo gli Stablum per la splendida vacanza, spero di tornare a trovarli prestissimo.


Proprio li ho assaggiato questa splendida crostata, che ho "Tentato" di replicare non appena rientrata a casa :)

CROSTATA DI MIRTILLI
Ingredienti per la frolla:
  • 250 gr farina
  • 125 gr burro freddissimo
  • 120 gr zucchero
  • la buccia di un limone grattugiata
  • 2 tuorli d'uovo
Ingredienti per la crema pasticcera:
  • 2 uova 
  • 500 ml latte
  • 80 gr zucchero
  • la buccia di un limone
  • 80 gr farina
Ingredienti per la decorazione:
  • 200 ml acqua
  • 1/2 cucchiaino di agar agar (o 4 fogli di colla di pesce)
  • 50 gr zucchero
Procedimento:
Prepariamo per prima cosa la frolla: farina a fontana, all'interno uova, zucchero, buccia del limone grattugiata. Impastare velocemente, formare una palla che faremo riposare in frigo per 30 minuti.
In una pentola bollire il latte con la buccia del limone, quando sta per prendere il bollore, spegnere il fuoco, unire le uova precedentemente sbattute con lo zucchero e la farina.
Riportare sul fuoco e cuocere la crema fino a farla addensare. Coprire con una pellicola e far raffreddare.

A questo punto riprendere la frolla, stenderla in una tortiera di 26 cm e cuocerla "in bianco": bisogna rivestirla con la carta forno e riempirla di legumi secchi o con gli appositi pesetti. 
Cuocere per circa 20 minuti. Togliere i legumi e continuare la cottura per altri 15 minuti, o fino a doratura.

Riempire la frolla di crema pasticcera. Decorare con i mirtilli a piacimento. 
Preparare la gelatina. In un pentolino cuocere fino a bollore l'acqua con l'agar agar (se non l'avete vanno bene anche i fogli di colla di pesce) e lo zucchero.

Versare la gelatina sulla torta. Far raffreddare.

ET VOILA'!!!!!


WP_20160828_17_40_02_Rich (2)

martedì 26 aprile 2016

Primavera o autunno inoltrato? Ciambellone morbidissimo.

Buongiorno a tutti e buona settimana di Novembre Aprile!
Durante questo weekend lungo ha fatto freddo, non sembrava affatto 25 Aprile ma 25 Novembre.... Si amo l'autunno, ma amo anche il tepore della Primavera....e il vento freddo che ha caratterizzato questi giorni non mi è piaciuto per niente....

Chiusi forzatamente in casa causa influenza della teppista bionda di Maria, aprendo il frigo mi sono accorta di avere della panna fresca in scadenza.

Non mi son fidata di mangiarla cruda, quindi ho cercato tra i miei appunti di cucina trovando questa infallibile ricetta.
Un ciambellone morbido morbido, per la colazione la merenda e buono per il dopocena vi dirò :)

Eccolo qua:

CIAMBELLONE MORBIDISSIMO

Ingredienti:
  • 3 uova
  • 220 ml panna fresca
  • 250 g farina
  • 170 g zucchero di canna
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 70 ml olio di semi
  • la scorza di un limone grattugiata
Procedimento:

Montare a neve ben ferma le chiare delle uova. Conservare in frigo. Montare per 10 minuti i rossi d'uovo, lo zucchero e la scorza del limone grattugiata.
Aggiungere la farina ben setacciata, la panna (non montata) e l'olio. Montare altri 3-4 minuti. Aggiungere il lievito.
A questo punto con una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto incorporare le chiare d'uovo al composto.

Mettere il tutto in uno stampo per ciambellone di diametro 22-24 cm ben imburrato ed infarinato.

Cuocere in forno caldo statico a 180° per circa 35 minuti (fate la prova stecchino... :D)
Facile e veloce!!!!

ET VOILA'!!!!!

WP_20160425_10_18_58_Pro

lunedì 18 aprile 2016

Le bugie e le gambe corte. Finta trippa alla romana

Buongiorno a tutti e buon lunedì!!!!
Tempo fa girovagando in rete mi imbatto nel post di questa mia cara signoraamica romana DOC, che mi spiattella in bella mostra una foto del suo pranzo.
La ragazza in questione, mi ha fatto zompettare le papille gustative, rievocando un piatto che mi faceva sempre nonna, la finta trippa alla romana.

Perchè finta trippa?

Perchè guardandolo con poca attenzione pare proprio un piatto di vera trippa alla romana.

E' assaggiandolo che rimani sopreso: Sono uova!!!!!

La ricetta è davvero semplice, non vi metterò porzioni e dosi, è un piatto povero, che adoravo da bambina e che nonna per questo motivo mi faceva spesso.

Preparate un sugo di pomodoro bello carico, con soffritto di cipolla olio a iosa.

Poi preparate delle belle frittatine sottili, che una volta cotte taglierete a striscioline.

Tuffate queste strisce di frittata nel sugo, se vi piace aggiungete menta e pecorino, proprio come con la trippa alla romana.....

ET VOILA'!!!!!

DSC_2857


Consiglio di bere in abbinamento un bel Nero Buono, noi beviamo spesso questo, Cantina Cincinnato
Provatelo e fatemi sapere :)


mercoledì 13 aprile 2016

Diario di una neo mamma. Sono una mamma cattiva? Ai posteri l'ardua sentenza. [cit.]

Buongiorno a tutti e bentornati nella mia cucina virtuale.
Cucina che nel tempo è diventata anche salotto e cameretta, facciamo anche cabina armadio va :D

La scorsa settimana mi son persa in chiacchiere al bar con alcune amiche mamme, si sa quando hai la prole al seguito di che vuoi parlare? Di loro ovviamente.... e ci si confrontava tra di noi, e mi sono sentita COMPLETAMENTE UN'ESTRANEA.

Il motivo è assai banale. FORSE sono davvero una mamma cattiva.

Partiamo dal problema principale. DORMIRE.
Ho sempre adorato dormire. Notte, pomeriggio, ogni scusa è buona. DEVO dormire. Mi piace dormire, amo dormire.
Quando ho portato a casa quei 3 kg scarsi di pupa, (ovviamente) tutta la mia vita si è stravolta.
Tralasciando il fatto che ho avuto un post partum LEGGERMENTE doloroso, c'era poco da fare. Ogni tre ore Maria si svegliava, e voleva o mangiare, o essere cambiata o semplicemente voleva scassare los marones.
Quindi non vi dico, come per tutte le neo mamme, tutto ciò è stata un'immensa tragedia.
Adesso quello che sto per scrivere scatenerà fiumi di polemiche. Lo so.

In quei momenti MAI e sottolineo MAI, ho pensato di portarla con noi nel lettone.

Prima del parto ho letto un'infinità di articoli e libri, cosleeping si, cosleeping no, e la maggior parte di questi diceva proprio che questo benedetto cosleeping non faceva male ai pupi, anzi, li fortificava etc etc.

E prima del parto il mio pensiero fisso (forse da egoista) era solo uno: quello è il mio letto (e di mio marito ovviamente hahahaha) e Maria avrà il suo.

Ecco perchè a due mesi scarsi, quando oramai nella navicella non entrava più (per i primi due mesi ha dormito li, accanto al nostro letto) andando contro parenti, genitori e amici ho iniziato a far dormire Maria nel suo letto (con le sbarre), nella sua cameretta.

Fortuna (lo so) ha poi voluto che Maria prendesse tutti i nostri geni di dormiglioni incalliti. Quindi da quel momento lei ha iniziato a dormire per bene, senza interruzioni particolari.

Lei ora ha più di un anno e mezzo, e non lo so come andrà in futuro, fatto sta che lei per adesso concepisce il dormire solo nel suo letto, nella sua camera, mentre noi dormiamo beatamente nella nostra.

Secondo voi sono stata una mamma cattiva togliendole il piacere di dormire con noi nel lettone?
Attendo le vostre opinioni :)

Foto da Pinterest

mercoledì 30 marzo 2016

Stampaprint. Racconto loro la mia cucina :)

WE è un blog che propone ai propri lettori articoli che affrontano diverse tematiche: dalle news del momento a suggerimenti utili per le imprese, passando per pillole di grafica. All’interno di WE si trova “fuori dal coro”: una sezione interamente dedicata ad interviste ad esponenti delle arti visive e creative. Si tratta di uno spazio virtuale in cui professionisti del mondo della moda, del web, del cibo e dei viaggi si raccontano a 360° e parlano dei propri interessi e delle proprie professioni. Tutto questo e molto altro è WE, il blog di Stampaprint.net: una delle maggiori tipografie di stampa online. Si possono realizzare prodotti promozionali di grande qualità: dagli adesivi alle brochure, dai raccoglitori cartonati ai manifesti di grande formato, dai biglietti da visita ai totem, eccetera.

E l'altro giorno mi son presa un caffè virtuale con loro, che emozione essere intervistata!!!!!!

Eccola quì...

Come è sbocciato l’amore per la cucina? Da dove nasce la decisione di condividere questa passione in Rete?
Vengo da una famiglia dove la nonna, la mamma e il babbo amavano e amano spignattare, quindi era naturale iniziare a cucinare per me.
Nel 2009 decido di dare un po’ di ordine alla miriade di foglietti di ricette sparsi nella mia cucina, e da quando ho iniziato con il blog la mia vita è radicalmente cambiata. Ho conosciuto persone meravigliose, legate alla rete, sia per quanto riguarda strettamente la cucina che non. Ho scoperto che oltre a mangiare mi piace cucinare e condividere con gli altri questa mia passione, ho scoperto che amo fotografare il cibo, ho scoperto che le migliori conversazioni si fanno tutti insieme attorno ad una tavola con un bel bicchiere di vino.  



martedì 22 marzo 2016

Perchè solo tonda? Facciamola rettangolare! Crostata con marmellata di prugne

Buongiorno a tutti!!!!
Oggi ricettina veloce veloce (come al solito); per festeggiare l'acquisto di una nuova stupenda teglia rettangolare quale miglior modo se non una classica crostata?

La frolla è la mia solita, ricetta classica. Provatela e fatemi sapere se vi piace :)

CROSTATA CON MARMELLATA DI PRUGNE

Ingredienti:
  • 300 gr farina
  • 150 gr burro freddissimo
  • 100 gr zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo d'uovo
  • la buccia di 1 limone grattuggiata
  • sale, un pizzico
  • 1 vasetto marmellata prugne
Procedimento:

Per prima cosa preparare la pasta frolla. Sulla spianatoia disporre la farina a fontana. al centro versare le uova, lo zucchero, la buccia del limone grattugiata e il pizzico di sale. Impastare molto velocemente e formare con l'impasto una palla, che conserveremo in frigo per circa 30 minuti avvolta da pellicola trasparente.
Passati i 30 minuti riprendere l'impasto dal frigorifero, lavorarlo un pò con le mani, lasciarne 1/4 da parte per le strisce decorative, stenderlo con il mattarello all'interno di uno stampo rettangolare Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta.
Unire la marmellata. Formare delle strisce con la restante pasta frolla.
Infornare in forno caldo a 180° per 40 minuti, o fino a doratura, dipende dal vostro forno.

ET VOILA'!!!!

DSC_2840blog1

venerdì 18 marzo 2016

I sogni son desideri. La mia wishlist. Cosa vorrei comprare a Marzo. I prodotti TOP.

Buongiorno a tutti!!!!
Il weekend si avvicina e non c'è niente di più bello che sognare, sognare sognare.

Questo mese, visto (spero) l'avvicinarsi della bella stagione voglio inserire nella mia wishlist anche qualcosina da vestire e degli accessori, anche io sono femminuccia e in quanto tale vanitosa. Indi per cui ecco i miei (probabili) acquisti top del mese di Marzo in fatto di cucina & moda :)
Perchè non è che passo la vita solo in cucina :))))


1. CANTINETTA PER IL VINO.

Chi mi conosce lo sa. A me il vino piace assai. Non che sia un'ubriacona, intendiamoci, ma con una buona cena o un buon pranzo una bella bottiglia di vino ci sta proprio tutta.
E' importante perciò che il vino sia della giusta temperatura, e in quella nicchia che ho in sala una bella cantinetta tipo questa ci starebbe proprio bene :)



2. ABBATTITORE DI TEMPERATURA

Sono anni che lo desidero, il #marito adora mangiare pesce crudo, in pratica ci si farebbe il bagno nel pesce crudo, e ogni volta ho una tale paura a farglielo per cena. In più questi cosettini moderni sono adatti alla cucina di tutti i giorni e soprattutto alla mia microcucina.
Abbattitore di temperatura, scongelamento rapido, cucina a bassa temperatura, raffreddamento veloce vini e bevande, lievitazione naturale.
che vuoi di più?




3.  UN OROLOGIO PREPPY

Cosa si intende per stile Preppy? Ora io non sono una fashion blogger, lungi da me. Anzi in fatto di moda invidio molto le mie colleghe fashion, sono un pò una frana.
Ma uno stile tutto mio son sicura di averlo. Tendo a vestire sempre in modo curato e mai sfarzoso, colori pochi e ben accostati, uno stile semplice e abbastanza classico, con pochi accessori ma molto sobri. Preppy appunto. 
L'orologio (low cost) per eccellenza che incarna tutto ciò è decisamente questo, mi sa mi sa che al compleanno me lo regalo :)


4. BALLERINE!!!!!!!!

Si. lo so. Ne ho circa 30 paia nella scarpiera. ma mi piacciono che devo fare????
Queste però mi mancano, sono le intramontabili Varina di Ferragamo, e si, ci sto facendo un serio pensierino :)


Vi è piaciuta la mia wishlist di questo mese? Attendo vostre :)
Baci a iosa!!!!!










martedì 15 marzo 2016

Semplice e meraviglioso, come l'amicizia. Salame di cioccolato.

Buongiorno a tutti e buon inizio settimana!
Il weekend, come sempre, è volato in un attimo, millemila cose da fare, programmare e disfare.

Ma, come sempre, ho trovato un momento tutto per me, e per la mia cucina.

Cercavo qualcosa di goloso e sfizioso, ma allo stesso tempo facile e veloce, sapete che ho la teppista bionda Maria che gira per casa e non è questo il periodo migliore per preparazioni lunghe e laboriose.

Ecco che cercando sui libri e libricini che ho in casa mi sono imbattuta in questa ricetta, il cui risultato è sorprendente, credetemi :) 3 soli ingredienti, nutella, mascarpone e biscotti. Semplice e meraviglioso, come l'amicizia.

Dedico questa ricetta alla mia Maghetta, un'amica che definire speciale è usare un eufemismo.

Un'amica che mi conosce bene e nonostante ciò mia adora (amore tu mi adori? allora lo vedi che la cosa è reciproca??? [cit] )
Un amica così distante geograficamente ma così vicina al mio cuore.
Un'amica con cui cucinare insieme anche se siamo lontane 37846583673950 km l'una dall'altra.
Un'amica che è più bona della nutella


SALAME DI CIOCCOLATO VELOCE

Ingredienti:
  • 250 g mascarpone
  • 250 g nutella
  • 150 g biscotti secchi.
Procedimento:

In una ciotola mischiare per bene il mascarpone con la nutella. Non azzardarsi minimamente ad assaggiare in questo momento la preparazione, altrimenti non si arriva a fine ricetta.
Unire i biscotti secchi sbriciolati con le mani. Mettere il composto sulla carta forno, dandogli la forma tipica del salame. Arrolare la carta forno, legando le estremità con dello spago da cucina.
Far riposare in freezer per circa 3 ore.
Servire a fette.

ET VOILA'!!!!

DSC_2816

lunedì 7 marzo 2016

Zuppa? Col Cavolo!!!!! Zuppa di Cavolo nero con legumi e curcuma

Buongiorno a tutti e buon lunedì!!!!

Oggi tempo grigio e uggioso, forte desiderio di casa - camino - divano, ma il dovere ci chiama, bisogna lavorare quindi forza e coraggio, che venerdì arriva presto!

Quando riesco ed ho tempo durante la domenica mi piace programmare i pasti (più che altro le cene) della settimana, visto e considerato che rientro tardi e che c'è la teppista bionda Maria che mi tiene impegnata.

Quindi ieri ho preso un bel cespo di cavolo nero ed ho fatto una bella zuppa, ne ho fatta un po' in più così da surgelarla ed utilizzarla in caso di necessità :)

Ultimamente sto cucinando spesso il cavolo nero, verdura dalle molteplici proprietà: innanzitutto ha pochissime calorie e sazia molto, il che in tempi di diete varie non è male.

Inoltre è un antinfiammatorio naturale, ricco di Vitamina C, contiene omega 3 ed ha proprietà antiossidanti.

Insomma. E' buono e fa bene.

Io lo cucino così, in una zuppa, ma è buono anche sbollentato e ripassato in padella con aglio olio e pomodorini. :)

ZUPPA DI CAVOLO NERO E CURCUMA

Ingredienti:

  • 1 cespo di cavolo nero
  • 150 gr piccoli legumi misti messi precedentemente a bagno per circa 2 ore
  • 3  patate
  • 1/2 cipolla
  • olio extravergine di oliva
  • 1 l brodo vegetale caldo
  • sale e pepe qb
  • 1 cucchiaino curcuma
Procedimento:

In una pentola rosolare la cipolla tritata finemente con un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva. Unire le patate tagliate a dadini e rosolare leggermente per circa 2-3 minuti. Unire il cavolo nero tagliato a listarelle sottili e i legumi. Aggiungere il brodo vegetale caldo e la curcuma. Salare e pepare.
Cuocere per circa un'ora.
Il giorno dopo è ancora più buona :)

ET VOILA'!!!!




lunedì 29 febbraio 2016

Tarte au chocolat fondant. Torta al cioccolato fondente. Facile veloce e #sbav !!!!

Buongiorno a tutti e buon inizio di settimana!
Passato un buon weekend?
Noi l'abbiamo passato traslocando libri dalla stanza della teppista bionda di Maria alla sala, splendido risultato, in fondo al post metterò una bella foto ^_^

Non so voi, ma io adoro la mia casa, e come dicevo anche QUI' acquistare cose nuove mi piace quasi quanto avere un bell'armadio fornito.

Non potevo però abbandonare la mia cucina, e tra una pausa e l'altra tra Dylan Dog e i libri di filosofia ho trovato il tempo per sfornare questa tortina, super facile, super veloce e super #sbav !!!!!



Amo molto la semplicità nelle ricette, mi piace quando utilizzando pochi ingredienti il risultato è così clamoroso. Provatela anche voi, e fatemi sapere come è andata :)

TARTE AU CHOCOLAT FONDANT. TORTA AL CIOCCOLATO FONDENTE

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
  • 200 g farina
  • 100 g burro
  • 75 g zucchero a velo
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 200 g cioccolato fondente al 72-75%
  • 200 ml panna fresca
  • 1 cucchiaino di miele
  • ribes per decorare
Procedimento:

Per prima cosa preparare la frolla. Se avete una planetaria usatela :) mettete tutti gli ingredienti nel boccale (utilizzate un solo uovo, l'altro ci servirà per la ganache) e impastate con il gancio (velocità minima per non surriscaldare troppo l'impasto)  fino a formare una palla, che conserverete in frigo avvolta da pellicola per circa 30 minuti. Altrimenti impastate a mano, farina a fontana, al centro tutti gli ingredienti e impastate fino a formare una palla.
Passati i 30 minuti stendete la frolla e foderate la tortiera, bucherellando il fondo della frolla con una forchetta. Procedete con la "cottura in bianco", mettete all'interno della tortiera della carta forno e con sopra i pesetti appositi o dei fagioli. Forno caldo a 180° per circa 17-18 minuti.
A questo punto togliete la carta forno e i pesetti e continuate la cottura per altri 15 minuti. Il fondo deve essere dorato. Sfornare.
Preparare la ganache. Tritare col coltello il cioccolato fondente, metterlo in una ciotola. Portare a bollore la panna e versarla sul cioccolato. Mescolare fino ad avere un composto liscio lucido e senza grumi. Aggiungere l'uovo leggermente sbattuto e il cucchiaino di miele.
Versare la ganache nel guscio di frolla e cuocere in forno caldo a 140° per 10 minuti.

Sfornare, far raffreddare e conservare in frigo per circa un'ora. :)
Decorare a piacimento, io avevo dei ribes rossi.....

ET VOILA'!!!!!


Ah dimenticavo! Ecco la foto della libreria (quasi) piena :)






martedì 16 febbraio 2016

I sogni son desideri. La mia wishlist. Cosa vorrei comprare a Febbraio. I prodotti TOP.

Buongiorno a tutti e buona settimana!
Quest'oggi vorrei iniziare una nuova rubrichetta, mi piacerebbe infatti, ogni mese (speriamo di riuscirci ^_^ ), indicare i prodotti top, per la cucina e per la casa che acquisterei proprio volentieri.

Diciamo che in casa e soprattutto in cucina non mi manca QUASI nulla, negli anni ho comprato la qualunque, ho subito più e più volte le minacce del #marito di buttarmi fuori di casa se avessi comprato una qualsiasi altra "caccavella" ma niente, è più forte di me. Mi piace avere sempre cose nuove per cucinare e per la casa,  mi piace quasi quanto avere un bell'armadio fornito.

Perchè sognare è gratis no?

E quindi sogniamo pure!

1. NUOVI E BELLISSIMI PIATTI DECORATI

Chi mi conosce e chi frequenta la mia casetta conosce la mia passione per piatti particolari e decorati. Per tutti i giorni utilizzo un vecchio servizio di piatti inglesi, di quelli azzurri decorati per intenderci, quelli che vedete come base di quasi tutti i miei piatti.
In più per servire i dolci utilizzo vari piattini presi nei miei giri nei mercatini dell'usato. Mi piace metterne a tavola diversi, così che ogni commensale si ritrovi un piatto spaiato :)

E' un pò di tempo però che mi sto guardando intorno in tal senso, e questi sono quelli che ultimamente mi hanno colpito di più. La marca è Easylife, e li ho trovati girovagando su Instagram.


Questo il link  (la foto è presa infatti dal loro profilo instagram...)

2. NUOVE POSATE COLORATE

Si capisce che ho voglia di colore?
Come posate, nel mio cassetto, ho un bel servizio di Ikea, semplice linerare e pulito. E mi piace molto per carità, ma come dicevo sopra ultimamente ho una gran voglia di colore, sarà la primavera, quindi sto cercando un servizio "variopinto"

Sicuramente le posate più carine e spiritose sono queste, le mitiche Sabre, puoi mixarle e comprarle tutte diverse. Ci sto facendo un serio pensierino :)


3. NUOVI STAMPI PER TORTA

Si. lo so. Ne avrò una trentina a casa di stampi per torta. Ma adesso vorrei fare il salto di qualità. 
Vorrei prenderne alcuni CLAMOROSI. E quando dico clamorosi intendo proprio questi.
Ho visto torte fatte con questi stampi e il risultato è stato davvero notevole.
Segnare sulla wishlist ^_^


La marca è Nordic Ware. E li ho visti QUI' e QUI' :)

4. IL BIMBY!!!!

Questo ne sono certa, sarà presente in tutte le mie wishlist, da quì a quando lo comprerò, è la mia nuova fissazione, sul web c'è il partito BIMBYSI e il partito BIMBYNO, e io sono decisamente del partito BIMBYSI. Lo voglio.

E poi guardate quanto è bella la nuova versione super tecnologggggica. Meraviglioso.




Ecco qua. Questa la mia wishlist di febbraio. E voi? Vi piace? Qual è la vostra personale wishlist?

Fatemi sapere!!!

Un saluto e a presto!!!











lunedì 8 febbraio 2016

L'importanza del gruppo mamme whatsapp. Torta sbriciolata ai frutti di bosco

Buongiorno a tutti e buongiorno soprattutto al mio gruppo mamme whatsapp!

Da circa 3-4 anni a questa parte whatsapp è prepotentemente entrato nelle nostre vite ammettiamolo, e chi più chi meno, diciamo la verità, lo usiamo quotidianamente proprio tutti :)

Per quanto mi riguarda, tra i vari gruppi di cui faccio parte, quello delle mamme è quello che preferisco.

Quando è nata la teppista bionda Maria sono entrata a far parte di uno splendido gruppo composto da persone che hanno fatto con me il corso pre-parto, e che quindi hanno partorito all'incirca durante lo stesso periodo.

Ed ecco che abbiamo condiviso poppate, tetta si, tetta no, pannolini, risvegli notturni, prime pappe e primi passi.

Conversazioni giornaliere che in tutte le occasioni ci hanno aiutato ad affrontare tutti i piccoli-grandi problemi che un neonato in casa comporta.

E ovviamente che fai non te le scambi due ricettuzze??? Proprio due giorni fa una delle mamme ha postato nel gruppo questa ricetta, che è di una facilità disarmante, la crostata più facile e veloce che io abbia mai fatto.

TORTA SBRICIOLATA AI FRUTTI DI BOSCO
Ingredienti:

  • 300 gr farina 00
  • 100 gr amido di mais (se non l'avete sostituitelo con la farina)
  • 2 uova
  • 150 gr zucchero
  • 100 gr burro
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1/2 bustina lievito per dolci
  • 350 gr marmellata di frutti di bosco
Procedimento:

Con un robot (o anche a mano) mischiare velocemente la farina, lo zucchero, il lievito, l'amido di mais. Aggiungere le uova e il burro a dadini. Impastare velocemente fino a formare un composto sabbioso.

Mettere in una tortiera apribile a cerniera metà del composto. Livellare per bene. Aggiungere la marmellata. Unire il restante composto sempre livellandolo.
Infornare in forno caldo, a 180° (statico) per circa 35 minuti, o comunque fino a doratura.

Facile buona e veloce!

ET VOILA'!!!!!







LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?