mercoledì 30 maggio 2012

Aperitivo spagnolo? DONEY!!!!!

  • Voglia di un aperitivo?
  • E siete anche stanchi del solito aperitivo?
  • Vi trovate a Roma e avete una gran voglia di catapultarvi per una serata in Spagna?
Il Doney risponde si a tutte le vostre domande!!!!

Il 26 Aprile a tal proposito sono stata gentilmente invitata dal Sig. Vischi in persona (grazie Carlooooo) a prendere un aperitivo spanish version nella magnifica cornice di Via Veneto, a Roma.

Ovviamente amando alla follia la capitale (qui un bel Forza Romaaaaaaa ce sta tutto) ed in particolare tutto ciò che ruota attorno alla dollllllce vita ovviamento non me lo son fatto chiedere due volte, e armata di reflex sono andata.

Arrivata allo splendido Hotel Excelsior sono rimasta in primis (come mi capita sempre ogni volta che vado da quelle parti) letteralmente affascinata, poi ho fatto 3 passi e sono entrata finalmente al Doney.

E oltre al fantastico Jamon Iberico (avete presente un invasata? Una che sembrava non avesse mai mangiato prosciutto in vita sua??? Io.) c'era ogni sorta di stuzzichino meraviglioso possibile ed immaginabile.


Ho gustato questi bicchieri di Gazpacho come se non ci fosse un domani


E quanti di questi spiedini ho mangiato (mamma mia che tonno meravigliosooooooooooo)



Ed ecco lo chef, James Foglieni insieme a Carlo Vischi


Ed il Vischi insieme alla sottoscritta :)


E un bacino a Giulia ed Emanuela, che hanno sopportato tutto il pomeriggio le mie infinite chiacchere :).


Un ringraziomento particolare a Carlo Vischi, che organizza sempre eventi a dir poco perfetti, Principe Pallavicini e Terre da vino che ci han fatto bere divinamente e soprattutto il Doney, dove vi invito a fare un salto, non ve ne pentirete :)

Doney - Via Vittorio Veneto 141 Roma

lunedì 28 maggio 2012

I colori di inizio estate. Tarte tatin con pomodori pachino ed erbe aromatiche

Quanto adoro questo periodo dell’anno. Gastronomicamente parlando è chiaro (sono autunnista per definizione io!!!!).


Nei miei negozietti preferiti infatti (parliamo de robba da magnà, si intende…) c’è un tripudio di colori meravigliosi. Il giallo e verde dei peperoni, l’arancione delle prime albicocche, il verde dei fagiolini e delle zucchine, e naturalmente il rosso acceso dei piccoli pomodori di pachino.

Ed è proprio a questo rosso acceso che pensavo, quando ho preso un bel grappolo dei suddetti gioiellini rotondi, gia con la testa alla profumatissima torta salata che avrei preparato il giorno dopo.

Sul balcone inoltre è tutto un fiorire di erbe aromatiche, timo “limonoso”, menta, mentuccia, basilico, prezzemolo, rosmarino e naturalmente la mia preferita, l’erba cipollina.

Vi presento quindi la mia ultima creatura, una tatin salata di pomodori pachino ed erbette aromatiche.

TARTE TATIN CON POMODORI PACHINO ED ERBE AROMATICHE

Ingredienti:

  •  70 ml acqua freddissima
  • 100 gr burro
  • 200 gr farina 00
  • Sale
  • Pepe
  • Pomodori pachino
  • Erba cipollina
  • Timo
  • Basilico
  • Olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Per prima cosa preparare la pasta brisee. Spianatoia, farina a fontana burro a dadini al centro, più l’acqua aggiunta un po’ alla volta. Si impasta molto velocemente (come se fosse una frolla), si forma una palla, la si avvolge con pellicola trasparente e la si conserva in frigo per circa 30 minuti.

Tagliare i pachino a metà. In una teglia (io ho usato la teglia per tarte tatin in ceramica di Emile Henry, che adoro…) mettere un filo di olio extravergine di oliva, cospargere di sale e mettere i pachino tagliati a metà con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Cospargerli con un altro po’ di sale e infornare in forno caldo a 200° per 8 minuti.

A questo punto sfornare e lasciare riposare per 5 minuti. Stendere la pasta brisee di uno spessore di circa ½ cm e posizionarla sopra i pomodori pachino, rimboccandola bene ai lati.

Infornare la tarte tatin per circa 22 minuti (o comunque fino a doratura).

Una volta cotta lasciatela intiepidire e poi capovolgetela suun piatto da portata. Decorare quindi con il timo, il basilico e l’erba cipollina. E’ buona tiepida ma anche fredda il giorno dopo ha decisamente il suo perché. :)


ET VOILA’!!!!



martedì 22 maggio 2012

Ciao Melissa. Piccole frolle di farro con marmellata veloce ai mirtilli

Ciao Melissa. Oggi post veloce, come la tua vita, che è stata spazzata via troppo velocemente.

Ciao Melissa.

PICCOLE FROLLE DI FARRO CON MARMELLATA VELOCE AI MIRTILLI
Ingredienti per la frolla:
  • 200 gr farina di farro
  • 100 gr farina 00
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 150 gr burro
  • 120 gr zucchero
  • la buccia di un limone grattuggiata
Ingredienti per la marmellata veloce:
  • 300 gr mirtilli
  • 80 gr zucchero di canna
  • 1/2 limone spremuto
Procedimento.
Impastare la frolla. Farine mischiate a fontana sulla spianatoia, al centro zucchero, burro freddissimo a dadini, uova, buccia del limone. Impastare velocemente fino a formare una palla, che conserveremo in frigo per circa 30 minuti coperta da pellicola.
Nel frattempo preparare la marmellata veloce. In una padella antiaderente cuocere i mirtilli con lo zucchero e il limone per circa 20 minuti. Far raffreddare.

A questo punto stendere la frolla e foderare i vostri stampini. mettere all'interno la marmellatina di mirtilli e decorare con le strisce di frolla. Cuocere in forno caldo a 180° per circa 25 minuti (fino a doratura).

Ciao Melissa

mercoledì 16 maggio 2012

Tristezza per favore vai via. Tiramisù con pan di stelle al rum.

...Tristezza, per favore va viaaaaa, tanto tu in casa miaaaaa, no, non entrerai mai.... [...] tristeeeezzaaaa, per favore va viaaaaa, non aver la maniaaaa, di abitare con me....

Eccomi qua.
La canzone è indicativa. Alle spalle la tristezza e benvenuta allegria. Oggi mi sento propositiva e positiva. La primavera è bella che arrivata, siamo quasi alle porte dell'estate dobbiamo imporci di buttare alle spalle la tristezza e sorridere, sorridere sorridere. Fa bene anche alle rughe!!!!

E non trovo miglior modo per sorridere se non preparare questo meraviglioso tiramisù.

Provate a farlo.
E dopo averlo conservato per un paio di ore in frigo affondateci il vostro cucchiaino, seduti interrazza.

Il sorriso arriverà da sè.

TIRAMISU' CON PAN DI STELLE AL RUM
Ingredienti:
  • 250 gr mascarpone
  • 250 ml panna fresca
  • 4 uova
  • 4 cucchiai zucchero
  • 1 bicchierino di rum
  • pan di stelle
  • caffè a iosa
Procedimento:
Per prima cosa preparare la crema. Montare a neve le chiare. In un'altra terrina montare la panna. Conservare in frigo per circa 10 minuti. Sbattere energicamente le uova con lo zucchero e il mascarpone. aggiungere quindi il rum, (non diciamo a Gion che ho preso il suo amatissimo rum, fate i vaghi...) e le chiare montate a neve, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Aggiungere anche la panna, mescolando sempre delicatamente, per non far smontare il tutto. La crema è pronta. conservarla in frigo per circa 30 minuti.

A questo punto possiamo assemblare il dolce, come se facessimo un classico tiramisù, quindi intingiamo i pan di stelle nel caffè (non zuccherato), facciamo una strato in una teglia e aggiungiamo la crema, quidni fino ad esaurimento degli ingredienti alterniamo biscotti - crema.

ET VOILA'!!!!!




....e questo è ciò che son riuscita a fotografare prima di divorarlo.... :)

mercoledì 9 maggio 2012

La fortuna. Crostata di crema cotta e mele

Buongiorno a tutti!
In questa meravigliosa e soleggiata settimana di metà maggio cade come ogni anno una delle ricorrenze più belle. La festa della Mamma.

Che dire della mia mamma. Che la amo alla follia. Che è il mio punto di riferimento (insieme al babbo, ovvio). Che è la mia prima consigliera. Che senza la sua approvazione non vado da nessuna parte. Che è bella. Che anche se dico il contrario sono contenta quando passa per casa mia e di nascosto fa il raid rubandomi tutti i panni per lavarli e stirarli. Che cucina divinamente, ed è per merito suo che mi piace spignattare. Che è un'ottima professoressa, che ama il suo lavoro e  i suoi alunni. Che è bella e giovanile, anzi, giovane! Che ci sopporta tutti, anche quando (continuamente) prendiamo in giro le sue splendide manie.

Questa torta è per te mamma. Per oggi e per tutto l'anno.

CROSTATA DI CREMA COTTA E MELE
Ingredienti per la frolla:
  • 200 gr farina 00
  • 80 gr zucchero
  • 1 tuorlo
  • 100 gr burro freddissimo
  • la buccia di un limone grattugiata
Ingredienti per la crema:
  • 500 ml latte intero
  • la buccia di un limone
  • 2 tuorli d'uovo
  • 1 uovo
  • 5 cucchiai zucchero
  • 3 cucchiai farina
Per decorare:
  • 2 mele
Procedimento:
Per prima cosa preparare la crema, che poi dovrà essere fredda per essere messa nella frolla.

Mettere a scaldare (senza farlo arrivare a bollore...) il latte con la buccia del limone tagliata grossolanamente. Nel frattempo sbattere energicamente i tuorli, l'uovo intero, la farina e lo zucchero. Unire quindi questpo composto di uova al latte nella pentola, abbassare la fiamma e cuocere la crema, girandola continuamente sempre nello stesso senso finche non si addensa. Togliere la buccia del limone e lasciarla quindi raffreddare coperta da una pellicola.

Preparare a frolla. Farina a fontana sulla spianatoia, al centro il burro a dadini, il tuorlo, lo zucchero e la buccia del limone grattuggiata. Impastare tutti gli ingredienti velocemente e formare una palla, che conserveremo per circa 30 minuti in frigo coperta da una pellicola.

A questo punto stendere in una teglia quadrata (io ho usato questa di Emile Henry) la frolla, bucherellarne il fondo e versarvi all'interno la crema oramai raffreddata. Decorare con le mele tagliate a fettine sottili.

Infornare in forno caldo a 180° per circa 35 minuti. Servire fredda.

ET VOILA'!!!!!


Vi piacciono le ceramiche di Emile Henry? Fate un giretto in questo splendido Shop on line, Cucinando, un vero e proprio paese dei balocchi!!!! :D

venerdì 4 maggio 2012

#albacamp. Di cibo, di vino e di condivisione. #LangheRoero2012

Buongiorno a tutti!!!
Appena tornata da un esperienza meravigliosa, fatta, come anticipavo nel titolo, di cibo, di vino e di condivisione.
Non è facile riunire in un sol colpo tutti e tre gli ingredienti, ma grazie all' Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, nelle persone di Elisa Casetta & Mauro Carbone, e grazie ai mitici Francesca Martinengo, Paola Sucato & Carlo Vischi tutto ciò è stato possibile!!!

Non ero mai stata nelle Langhe, e la prima cosa che ho pensato appena scesa dall'aereo di ritorno è stata: DEVO ASSOLUTAMENTE TORNARCI!!!! [Magari con Gion, che dannazione è rimasto a casa perchè doveva lavorare (me lo immagino splendidamente seduto in poltrona pigiamato e ciabattato per tre lunghi giorni...)]

Abbiamo visitato dei posti stupendi, mangiato divinamente e.... bevuto-bevuto-bevuto.
E'stato un viaggio gonfio ri risate, di gioia e di relax!
Certo riassumere in poche righe e con poche foto tutte le emozioni che abbiamo provato non è sicuramente semplice, ma ci provo lo stesso...

#langheroero2012 in festa...


#langheroero2012 di vino


#langheroero2012 di composte (Azienda agricola Prunotto Mariangela, sto ancora rimpiangendo quei meravigliosi formaggi con la composta alla rosa canina sigh...)


#langheroero di grappe & distillerie (sapete la bellissima e commovente storia della grappa di Romano Levi??? una distilleria dove le etichette vengono disegnate a mano ed attaccate sul momento, un posto pieno di storia e magia...)


#langheroero2012 di cibo e chef stellati (abbiamo mangiato e fatto una cooking class con il bravissimo Masayuki Kondo, alla Locanda del Pilone, i suoi ravioli al plin sono impressi nel mio cuore...)

e..... ultimo ma non meno importante...

#langheroero2012 di amiciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii




Nella foto: la pazza alcentro sono io, le altre due pazze sono: alla destra Sara e alla sinistra La Gonzi, alias Francesca :D

Io con Sara & Ramona

Tutta la squadra al ristorante "Tra arte e quercie"...

 
GRAZIE #LAGHEROERO2012!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?