mercoledì 13 luglio 2011

Un classico "de Roma" - Crostata ricotta e visciole"

Losssò, Losssò.
Fa caldo.
Molto caldo.
Terribilmente caldo.
E accendere il forno in questi giorni di afa è una vera follia.
Ma a volte ne vale la pena.
Vedere le facce sorridenti delle persone che ami mentre estasiate mangiano una fetta della tua torta non ha davvero prezzo.... :)

La crostata in questione poi è un classicone della cucina romana e laziale, una crostata che preparo spessissimo perchè oltretutto è anche semplice da fare, l'importante è l'utilizzo della marmellata giusta.

La marmellata di visciole infatti, che prima si trovava quasi solo da queste parti ma che ultimamente è reperibile in qualsiasi supermercato della penisola, è piuttosto amarognola. E' per questo che contrasta bene con il dolce della ricotta e della frolla.

Ma veniamo alla ricettuzza.... :)

CROSTATA RICOTTA E VISCIOLE

Ingredienti per la frolla:
  • 300 gr farina con lievito
  • 150 gr burro di ottima qualità
  • 125 gr zucchero a velo
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo d'uovo
Ingredienti per il ripieno:
  • 125 gr ricotta di pecora (potete usare anche quella di mucca...)
  • 1 uovo
  • 75 gr zucchero a velo
  • 1 vasetto marmellata visciole di ottima qualità
Procedimento:

Iniziamo a prepare la frolla. In questo caso vista la temperatura un tantino rovente ho preferito usare la mia fedele impastatrice. Devo dire che la frolla viene molto bene, l'importante è utilizzare una velocità bassissima altrimenti il burro si riscalda troppo e la pasta può "impazzire".
Impastare dapprima la farina, il burro (freddo di frigo mi raccomando) a dadini, lo zucchero e la buccia di limone. Quando il tutto sarà un "briciolame" aggiungere uno alla volta l'uovo e il tuorlo. Continuare ad impastare fino a formare una palla che conserveremo coperta da pellicola trasparente in frigo per circa 30 minuti.
Nel frattempo preparare il ripieno. In una ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero e l'uovo, fino a formare una crema liscia e senza grumi.

Stendere a questo punto la pasta frolla in una tortiera apribile di diametro 22cm facendo attenzione a  foderare bene anche i bordi.

Mettere dapprima la marmellata di visciole, poi la crema di ricotta. Decorare con delle strisce di frolla e cuocere in forno a 180° gradi per circa 30 minuti.

ET VOILA'!!!!!

P1010600blog

Volevo fare anche una fotografia di una fetta, per farvi vedere l'interno, ma la crostata è stata spazzolata via troppo in fretta.... :)

Colgo l'occasione di questo dolcetto per presentarvi lo splendido contest della mitica Pippi in collaborazione con la Squadra di Cucinando, squadra di cui faccio parte e che sarà la giurio del concorso.
Vi consiglio vivamente di partecipare peche i premi sono di EMILE HENRY, quindi sono MERAVIGLIOSI....., per le regole vi rimando QUI'



 Ciao a tutti e buona fortuna!!!!!

35 commenti:

  1. Beeelllaa. . teoricamente l'avrei fatta anche io,ma non ho trovato la ricotta di pecora.. la marmellata e le visciole... insomma è diventata un'altra cosa. in ogni modo buona lo stesso ;)))
    ora vado a vedere il contest, grazie!!

    RispondiElimina
  2. ehi che bello il tuo blog! capito qui per caso e già dal nome mi piace: irresistibile l'aroma del caffè che si disperde per casa appena fatto, parla di colazioni a letto e croissants. Questa crostata, che non conoscevo, dev'essere davvero ottima. A presto!

    RispondiElimina
  3. oggi il forno da me lo si può anceh usare....sta per arrivare il diluvio universale e se guardo in alto alto...sui monti aspetto la neve =( baci

    RispondiElimina
  4. Bellissima, la spazzolerei volentieri anche io, brava! Buona giornata

    RispondiElimina
  5. Un magnifico classico! Devo rifarlo con la tua ricetta :-)

    RispondiElimina
  6. Valentina è semplicemente perfetta!!! abbiamo anche la stessa alzatina ;-)

    un abbraccio forte forte!
    Pippi
    :-*

    RispondiElimina
  7. Una crostata che adoro, con il contrasto tra dolce e salato... un'esplosione di sapori... Deliziosa! Complimenti per il blog, tornerò a trovarti!! Deborah

    RispondiElimina
  8. Bellissima ricetta, la frolla mi sembra perfetta.
    piacere di conoscerti

    RispondiElimina
  9. Sarà sicuramente buonissima......ma aspetto che rinfresca un pò per accendere il forno!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  10. te voglio ammazzààààààà.. è praticamente la mia torta preferita.. meglio non farla altrimenti la mangerei tutta!!!! smackkkk

    RispondiElimina
  11. Umhh come vorrei assaggiarne una fettina... io la marmellata di visciole mica l'ho mai assaggiata!!! E non credo di riuscire neppure a reperirla... proverò cmq a guardarmi un po' in giro....
    bacioni dolcissimi

    RispondiElimina
  12. MA che caldo e caldo...per questa crostata si sopporta tutto!!!!

    RispondiElimina
  13. Buonissima, l'ho mangiata una volta durante la mia vacanzuola romana! Appunto la ricetta, non si sa mai :)

    RispondiElimina
  14. e che sarà mai un po' di caldo in più regalato dal forno acceso?
    altrochè se ne vale la pena se di pena si tratta :D
    ***
    Cla

    RispondiElimina
  15. A parte che questa crostata ha un aspetto spettacolare! Cos'è un altro attentato alla mia linea?!? (decisamente già andata...) E poi, quando mi insegni a fare i centrini?!?
    t.v.b

    RispondiElimina
  16. Anch'io accendo il forno, caldo o non caldo. Questa torta lo merita.Segnata, da fare al più presto!!!

    RispondiElimina
  17. E' con grande gioia che scopro oggi il tuo blog, davvero stupendo e pieno di cose buonissime!!!!
    Tipo questa crostata, potrei accendere il forno tutti i giorni per dolci come questo qui!

    C'é un Giveaway di dolcezze belghe da me, passa pure se ti va di partecipare.
    Buon week-end! A presto :)

    RispondiElimina
  18. stupenda questa crostata, la immagino dentro!!!

    RispondiElimina
  19. Ma lo sai che era un pezzo che cercavo la ricetta di questa crostata? Grazie!!!

    RispondiElimina
  20. Ma dai, ricotta e visciole? Non conoscevo questa ricetta tipica :) Mi piace molto e in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  21. Sto leggendo di ricette originali e stimolanti! Bel blog ti seguo!
    Passa anche tu da me!

    Buon pomeriggio!
    Angela

    RispondiElimina
  22. Se è un classico, bisognerà rifarla al più presto...brava!

    RispondiElimina
  23. mm che bontà questa crostata...poi io le adoro in generale, soprattutto con il caffè...

    RispondiElimina
  24. non conoscevo questa torta, grazie per avercela fatta scoprire!

    RispondiElimina
  25. ti è venuta benissimo! e scommetto che oltre a essere bella è pure bona!!
    Brava!

    RispondiElimina
  26. Invitante,golosa,anzi goduriosa,spettacolare deliziosa??tutto questo è molto di òpiu!!!Un concentrato di bontà!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  27. Un classico golosissimo e perfetto, ciao

    RispondiElimina
  28. Ne hai tenuta da parte una fettina per una ritardataria????? Mai provata ma assolutamente da assaggiare... è favolosa!

    RispondiElimina
  29. Mi trovi perfettamente d'accordo, per una crostata simile accenderei il forno anche nelle ore più calde!! E' davvero splendida... un abbraccio

    RispondiElimina
  30. Adoro questa crostata. L'ho mangiata per la prima volta al ristorante Il Pompiere al Ghetto, e sono svenuta per la bontà. NOn mi è riuscito ripeterla per mancanza delle visciole, ma adesso ho una freschissima confettura di amarene fatta in casa che forse potrebbe essere utilizzata in alternativa. Userò la tua ricetta stupenda. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  31. Ciao,mi sono iscritta al tuo blog perche’ e’ molto interessante,e nel frattempo ti segnalo che sono in finale con una mia ricetta nel contest del blog di Tina http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/ e ti chiedo se cortesemente puoi votarla.Per farlo unisciti al suo blog http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/clikka su VOTA LA TUA RICETTA PREFERITA e vota la mia ricetta che e’
    Un pizzico di ..q.b. : Cheesecake salata
    basta clikkare sul cerchiolino e poi su VOTE.
    A buon rendere!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?