giovedì 26 aprile 2012

Puttanesca!!!! E cosa sennò???? Spaghettoni con pachino olive e capperi.

Buongiorno a tutti internauti e non!!!!!

Oggi un piatto veloce e sfizioso, un piatto che a casa mia DEVE essere cucinato almeno un paio di volte a settimana, pena il divorzio immediato (si è vero non siamo sposati, ma ci sopportiamo amorevolmente da ben 10 anni con ben 6 di convivenza, it's the same :D )

Alla domanda infatti "che cosa ti preparo per cena stasera?" (Vivi docet...) la risposta è sempre sistematicamente la stessa: PASTA POMODORINI E OLIVE.

Eh lo so, ognuno c'ha i difetti e i guai suoi, il mio guaio è essermi accasata con un tipo che è uguale a John Lennon, vivrebbe 24 ore su 24 in ciabatte e ha una passione smodata per tutto ciò che ha a che fare con le olive di Gaeta. Che devo fa? Posso solo continuare ad amarlo alla follia come ho fatto nell'ultimo decennio e cucinargli spesso la sua pasta preferita :)

SPAGHETTONI CON OLIVE, PACHINO E CAPPERI
Ingredienti:
  • 250 gr spaghettoni
  • Olive di Gaeta come se piovesse (tante tante tante...) snocciolate
  • 200 gr pomodori pachino piccoli e rossissimi
  • aglio
  • capperi a piacimento
  • sale & pepe
  • olio extravergine di oliva
Procedimento
Mettere a bollire l'acqua e cuocervi la pasta. Nel frattempo in una padella soffriggere leggermente l'aglio, unire le olive e i capperi e cuocere per circa 3-minuti. Aggiungere i pomodori pachino tagliati a pezzi piccoli e cuocere per altri 5 minuti.
Scolare la pasta al dente e mantecarla nel sugo, aggiungendo, se necessario un pò di acqua di cottura.
Servire caldissimi :)

ET VOILA'!!!!!

lunedì 16 aprile 2012

Fame??? E io vi faccio il gelato alla fragola in due minuti. Gelato very fast alla fragola

Dopo questo meraviglioso weekend passato a Massa, insieme ad amici meravigliosi (serve che ve li ripeto? certo che ve li ripeto, li trovate tutti QUI' ), il mio frezzer contiene sempre e sottolineo sempre, almeno una o due tipologie di frutta congelata.
Il perchè è presto detto. Serve per placare la voglia improvvisa di gelato.

Si perchè se la voglia di gelato vi attanaglia e non ce la fate proprio a resistere ci sono solo 2 possibilità:
  1. Andare in bagno, lavarsi, truccarsi vestirsi, insomma, rendersi presentabili. Scendere le scale, avvicinarsi alla macchina, aprirla, metterla in moto e fare almeno 2 km per arrivare al primo gelataio aperto  della zona (se siete fortunate!!!!!)
  2. Fare il gelato in due minuti, utilizzando un potentissimo frullatore ad immersione, tipo questo.
Ecco. Io opto sempre per la seconda, quando la voglia di gelato è improvvisa.



GELATO VERY FAST ALLA FRAGOLA
Ingredienti:
  • 250 ml panna freschissima e freddissima
  • 200 gr fragole fresche tagliate in due e precedentemente congelate
  • 2 cucchiai zucchero di canna
Procedimento:
E'davvero very very fast. In un bicchiere alto e stretto (quello del vostro frullatore per intenderci...) versarvi metà delle fragole, la panna e lo zucchero e frullare alla massima velocità. Dopo 1,5 min aggiungere le restanti fragole e continuare a frullare per altri 30 secondi/1 minuto.

Se volete potete aggiungere ancora più zucchero, a me piace così. Vi assicuro che è davvero veloce e fragoloso




ET VOILA'!!!!!

giovedì 12 aprile 2012

Una zuppa fa Primavera. Minestrone di verdure primaverili con pesto

Buongiorno a tutti e buona Pasqua passata!!!!

Avete magnato è???? Ve siete piazzati quelle 7-8 ore con i piedi uniti a tavola dando alle vostre splendide sedie la forma del vostro di dietro???

Bene, allora vuol dire che la Pasqua tra abbacchi, patate, lasagne e pastiere è andata alla grande.

E ora vi voglio.

Gia vi vedo (e mi vedo dannazione) con quei bei jeansetti che no non si vogliono proprio chiudere, quella sua maglietta fina [cit.] che mostra quei fantastici rotoletti nuovi nuovi di zecca.

E qui bisogna correre ai ripari. Essendo l'antisport per eccellenza non posso assolutamente permettermi di iniziare a fare jogging proprio ora. Essendo inoltre allergica e intollerante a tutto ciò che inizia per PA e finisce per LESTRA di certo non è che posso sottoscrivere proprio ora un abbonamento.

E quindi ragà! Bisogna magnà de meno e meglio!!!! Insomma!!!!

Basta grassi, basta vino (non ce la farò lo sento) basta corse al carboidrato selvaggio e basta dolci!!!!

Quindi evviva ad un bel Minestrone pieno di verdure! Si però non lo cuciniamo triste stò minestrone, vi prego, magari ci aggiungiamo qualcosina di sfizioso, tipo un paio di cucchiai di pesto che ci sta proprio bene.



MINESTRONE DI VERDURE PRIMAVERILI CON PESTO ALLA GENOVESE
Ingredienti:
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2 zucchine
  • una manciata di fagiolini
  • bieta
  • spinaci
  • 1 patata di medie dimensioni
  • 100 gr piselli freschi
  • 100 gr fagioli gia lessati
  • 100 gr ceci gia lessati
  • 7-8 pomodori pachino
  • 1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
  • 1,5 l brodo vegetale
  • sale & pepe qb
  • 2 cucchiai Pesto alla genovese Ortocori
Procedimento.
In una cocotte di ceramica (come vien bene il minestrone in cocotteeeeee!!!!!) Cuocere soffriggendo leggermente nell'olio la carota il sedano e la cipolla tagliati a dadini per circa 5 minuti. Aggiungere quindi le zucchine tagliate a rondelle, la bieta e gli spinaci tagliati a listarelle, i piselli, i fagioli, i ceci,  i pomodori pachino e cuocere per circa 3-4 minuti. Aggiungere quindi il brodo vegetale e per ultima la patata tagliata a tocchetti.
Cuocere il minestrone per circa 45 minuti dal bollore a fuoco medio-basso.
Spegnere il fuoco e aggiungere i due cucchiai di Pesto alla genovese.

Se vi piace potete aggiungere una pasta per brodo (tipo ditalini) o dei crostini di pane. Io l'ho mangiato così, con tutte le verdure a pezzi, lo adoro, è il mio "confort food".

ET VOILA'!!!!


PS. La coccotte rossa (bella vero???) di Emile Henry, la potete trovare nel negozio on line più fico del mondo, CUCINANDO. E non lo dico solo perche Vale e Riccardo sono meravigliosi e sono dei miei grandi amici, lo dico perchè è fico davvero :D

martedì 3 aprile 2012

E' primavera!!!! Svegliatevi Bambine!!!! (e bambini). Torta di mele e uvetta.

Buongiorno a Tutti e benvenuti nella nuovissima versione della mia cucina virtuale!!!!!
Come scriveva il mio amore Giulia qui, dopo mille milioni di mail, imessage, sms, mms, svariati piccioni viaggiatori e telefonate fiume fatte di biscotti e pentole a pressione, la nuova versione de "L'aroma del caffè" è stata finalmente partorita.

Giulia è stata a dir poco STRE PI TO SA e dopo 217364483 modifiche  alle basette di Massimo non posso far altro che ringraziarla profondamente e con il cuore perchè il risultato è stato precisospiccicatoidentico a quello che volevo.

Grazie Giuliaaaaaaaa!!!! (e grazie soprattutto per avermi disegnata così carina, il tocco di classe dei pois sulla camiciola è una figata... :D)

E per festeggiare il restyling niente di meglio di un classicone, la torta di mele e uvetta.

Conosco circa 4587 versioni della torta di mele, ognuno ha la sua, e io ogni volta ne faccio una diversa, mi piace cambiare. Questa mi è piaciuta particolarmente, è molto dolce, adatta alla colazione ma anche al dopocena, magari accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia.


TORTA DI MELE & UVETTA
Ingredienti:
  • 4 uova
  • 220 gr zucchero di canna
  • 100 gr burro
  • 140 gr farina 00
  • 1 cucchiaino lievito
  • 4 mele
  • la buccia di un limone grattuggiata
  • cannella e uvetta a piacere
  • 1 pizzico di sale
Procedimento.
Per prima cosa tagliare le mele a fettine sottili e irrorarle con del succo di limone per non farle annerire. Mettere in ammollo l'uvetta in una tazzina d'acqua, o se preferite ne rum. Sciogliere a bagnomaria o nel microonde il burro. Far raffreddare. Montare quindi a neve gli albumi delle uova con un pizzico di sale. Montare i rossi d'uovo con lo zucchero fino a rendere il composto spumoso. Aggiungere il burro e continuare a sbattere.
A questo punto unire la farina setacciata con il lievito. Unire anche gli albumi mescolando lentamente dal basso verso l'alto. Aggiungere infine 2/3 delle fettine di mele e l'uvetta scolata e strizzata.
Ungere una tortiera di 24 cm con del burro e spolverare dentro un pò di zucchero di canna.
Versarvi il composto. Disporvi dentro le restanti fettine di mela a raggiera.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 40 minuti.



ET VOILA'!!!!

Tortiera Natural Chic Emile Henry

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?