mercoledì 29 febbraio 2012

Free Rossella Urru - Liberate Rossella Urru

Si, lo so, questo è un blog di cucina.
Ma oggi le ricette le mettiamo un pò da parte, soprattutto perchè l'iniziativa è davvero importante.
Oggi L'aroma del caffè si unisce al coro dei tanti blog capitanati da Sabrina Ancarola partecipando al
BLOGGING DAY PER ROSSELLA URRU


Ci sono donne straordinarie che non fanno niente per essere notate e con grande cuore donano la propria vita agli altri.
Manteniamo viva l'attenzione su Rossella Urru,
i media non lo fanno, facciamolo noi






*Il "bloggin day" è un giorno in cui un gruppo di blogger decide di parlare di un unico argomento. Allo scopo di sensibilizzare quante più persone possibili e di far parlare anche i media del rapimento di Rossella Urru, il 29 febbraio i blogger dedicheranno il proprio post a questo argomento.


Per contribuire alla conversazione su Twitter social network usiamo gli hastag


#freerossella e #freeRossellaUrru




martedì 28 febbraio 2012

TATTARATAAAAA'!!!!! I VINCITORI DEL CONTEST "CUCINANDO CON IL CUORE"!!!!

Eccoci finalmente!!!
Dopo i 63748393049 riscontrati con blogger forse che forse che forse ce la possiamo fare a pubblicare il post!!!!

La giuria, composta da 8 fantastici bloggers e da Vale & Ric di Cucinando come dicevo qualche post fa si è virtualmente riunita e ha decretato (217 ricette, tutte cuoriciosissime e tutte molto molto belle!!!!!) i tre vincitori. Come al solito non è stato per niente semplice, ma alla fine siamo arrivati a decidere le tre ricette regine del contest "Cucinando con il cuore"!!!



TERZO CLASSIFICATO: Patrizia del blog “ I dolci della mente” con le sue fantastiche Veneziane alla crema


Patrizia vince lo stampo clafoutis di Emile Henry!!!!







SECONDO CLASSIFICATO: Carolina del blog Quarto senso cafè con i suoi meravigliosi Croissant





Carolina vince il set per il Foie gras di Emile Henry


E PRIMO CLASSIFICATOOOOOO.....



LISA CON I SUOI BELLISSIMI CUPCAKES ALLA VANIGLIA!!!!

 
Lisa vince il set per Tarte Tatin di Emile Henry




Complimenti alle vincitrici e grazie a tutti per aver partecipato così numerosi a questo Contest!!!!!!
 
ps Per le vincitrici: Mandatemi una mail con il vs indirizzo a valentina.brida@gmail.com
 
ps2 Ovviamente ringrazio in maniera particolare Ric & Vale di Cucinando per la loro infinita pazienza e disponibilità, ed un ringraziamento particolare anche ovviamente ad Emile Henry

ciaoooooooooooooooooo

venerdì 24 febbraio 2012

Dolci al vapore??? SI PUO' FARE!!!!! Muffin al cioccolato



No, in effetti non ci credevo neanche io.
Finchè non li ho assaggiati.
Fatti dalle SUE mani.
Tempo fa l'ho chiamata, la Pippi,  e le ho detto che lei era il mio portafortuna. Perchè succedono cose bellissime da quando l'ho incontrata. E poi sono iniziate delle splendide amicizie, e delle splendide avventure.

 Grande Lauraaaaaaaaaaa!!!!!!

Ma veniamo alla ricetta. Come dicevo sopra ho assaggiato questi muffin al cioccolato fatti dalle mani di Laura, la particolarità di questi dolci è che la ricetta non prevede uova, nè burro, quindi sono davvero molto leggeri ma incredibilmente gustosi ve lo assicuro.


MUFFIN AL CIOCCOLATO COTTI AL VAPORE DI PIPPI

Ingredienti:


Procedimento
Mescolare prima gli ingredienti secchi, la farina, lo zucchero, il cacao amaro. Poi aggiungere il latte e le gocce di cioccolata fondente. Mischiare gli igredienti ma non troppo, il composto deve risultare ancora grumoso.
Versare 3 bicchieri di acqua nella pentola a vapore e accendere il fuoco.

Imburrare ed infarinare 7-8 stampini di alluminio e versarvi all'interno (per 3/4) il composto al cioccolato.
Mettere gli stampini nel cestello della vaporiera, chiudere il coperchio


e dal bollore contare 15 minuti, ed il giocco è fatto, i Muffin sono pronti. Io li ho decorati con topping al cioccolato. 

ET VOILA'


martedì 21 febbraio 2012

Va beh che lunedì dieta, ma con gusto!!!! Crema di patate e porri con ajo, ojo e peperoncino

Settimana scorsa,
parlando con delle amiche,
mi sono accorta che nel discorso, almeno 7-8 volte è uscita fuori la frase: "ah adesso basta, da lunedì mi metto a dieta".
Visto e considerato che si, a me non passa neanche per l'anticamera del cervello, ma che voglio alle sciure in questione un bene dell'anima, il mio cervellino si è messo all'opera, ed ha pensato a questo piatto.

Leggero si, ma sfizioso e goloso. (per inciso, amiche mie "alla faccia di chi ce vo' male, tiè)
ehm, contegno si.

E ricetta. :))))


CREMA DI PATATE E PORRI CON AJO, OJO E PEPERONCINO

Ingredienti:
Procedimento
Devo dire la verità, da quando possiedo una pentola a pressione sono una donna nuova e la mia vita è cambiata. :D
Ma questa "vellutata" si può fare tranquillamente anche nel metodo tradizionale.

In una pentola versare l'olio e unire il porro tagliato a rondelle- Soffriggere leggermente (eh altrimenti che dieta è???). Aggiungere le patate private della buccia e tagliate a tocchetti. Far insaporire leggermente aggiustando di sale. Unire il brodo vegetale e cuocere finchè le patate non saranno molto morbide.
Frullare il tutto con un frullatore ad immersione.
Servire con del prezzemolo e un cucchiaino di crema Ortocori Aglio, olio e peperoncino.

ET VOILA'!!!!!!!

martedì 14 febbraio 2012

San Valentino!!!!! Tartellette di frolla con ganache al cioccolato e pistacchi

Buongiorno a tutti e buona Festa degli innamorati!!!!!!
Sono davvero molto molto affezionata a questa giornata così particolare, al di la del lato commerciale della questione.
E' giusto ricordarsi dell'amore, festeggiarlo e osannarlo, perchè è il sentimento re dei sentimenti.

E poi diciamolo, è il mio onomastico, ed un nome così bello va festeggiato a dovere!!!! (modestia a parte hehehehe)

Quindi BUON SAN VALENTINO!!!!!!!

Io lo festeggio con queste tartellette di frolla al cioccolato fondente. Che San Valentino sarebbe senza cioccolata????

TARTELLETTE DI FROLLA CON GANACHE AL CIOCCOLATO E PISTACCHI

Ingredienti per circa 20 tartellette:
  • 150 gr farina 00
  • 50 gr farina integrale
  • 100 gr burro freddissimo
  • 2 tuorli d'
  • 80 gr zucchero semolato
  • la buccia di un limone grattugiata
  • 200 ml panna fresca
  • 200 gr cioccolato fondente
  • 50 gr margarina
  • pistacchi per decorare
Procedimento

Per prima cosa preparare la frolla. Farine a fontana, uova, zucchero e burro + buccia di limone al centro. Impastare e formare una palla. Far riposare in frigo per circa 30 minuti.
Nel frattempo preparare la ganache. In un pentolino portare a bollore la panna. Spegnere il fuoco e sciogliervi dentro la cioccolata fatta a pezzetti e il burro. Mescolare fino a formare una crema densa e liscia. Far raffreddare.
Riprendere la frolla, stenderla e foderare degli stampini per crostatine. Cuocerli in forno a 170 ° .
Sfornare le tartellete e una volta raffreddate, con l'aiuto di una sac a poche riempirle con la ganache al cioccolato. Decorare con i pistacchi tritati finemente.

ET VOILA'!!!!!!!



E RICORDATE CHE AVETE TEMPO FINO AL 19 FEBBRAIO PER PARTECIPARE AL NOSTRO CONTEST "CUCINANDO CON IL CUORE"!!!!!!


giovedì 9 febbraio 2012

Praticità, bontà e velocità. Risotto alla crema di carciofi in pentola a pressione

Freddo, tanto freddo fuori. Torni a casa alla 20:00, e il tuo unico pensiero, stanca come sei è il pigiama e le ciabatte.

Ma la fame incombe, come diceva quel famoso spot pubblicitario "voglia di qualcosa di buono".

Allora apri la dispensa, e lì, il lampo di genio. C'è del riso, e quella Meravigliosa cremina di carciofi che ti guarda.

E la pentola a pressione, (di cui vi parlerò molto approfonditamente in uno dei prossimi post..) che risolve la tua fame in pochissimo tempo.

E il gioco è fatto.

RISOTTO CON PORRO E CREMA DI CARCIOFI IN PENTOLA A PRESSIONE

Ingredienti per 3 persone:
  • 300 gr riso carnaroli
  • 1/2 barattolo Crema di carciofi Ortocori
  • 1 porro piccolo
  • olio extravergine di oliva
  • parmigiano grattugiato a piacimento
  • 600 ml brodo vegetale caldo
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • prezzemolo tritato
Procedimento
Nella pentola a pressione, rosolare leggermente il porro tagliato sottilmente. Aggiungere il riso e farlo tostare bene. Sfumarlo con il vino bianco, facendolo evaporare completamente. Aggiungere il brodo caldo e chiudere il coperchio della pentola. Aspettare che vada in pressione e calcolare da lì 3 minuti.
Sfiatare quindi il vapore, aprireil coperchio e mantecare il riso con il parmigiano, il prezzemolo tritato, un pò d'olio, (o anche burro se vi piace din più, ma così è decisamente più leggero...) e con la crema di carciofi.

ET VOILA'!!!!


martedì 7 febbraio 2012

Di caffeinomani e camomillomani. Torta di mele con crema pasticcera alla camomilla

Sono una caffeinomane. E non è una novità.
Lo dice anche il nome di questo blog.
Il caffè per me oltre ad essere indispensabile, è un rito magico. Che celebro ogni giorno.

Certo, una regolatina devo pur darmela, perchè il vizio (in quanto tale) non è propriamente sanissimo.

Ecco perchè cerco, durante la giornata di bere anche orzo, tisane e infusi vari, anche se, fosse per me, mi attaccherei alla macchinetta del caffè una volta l'ora :D

Ieri per l'appunto, in cerca di un dolce per accomagnare la mia amata tazza di caffè nero, amaro e bollente, son capitata in uno dei miei 8273849505 libri di cucina, ed ho trovato questo dolce meraviglioso, che consiglio vivamente a tutti.

TORTA DI MELE CON CREMA PASTICCERA ALLA CAMOMILLA

Ingredienti per la frolla:
  • 300 gr farina 00
  • 150 gr burro freddissimo
  • 120 gr zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • la buccia di un limone grattugiata
Ingredienti per la crema:
  • 500 ml latte intero
  • 2 tuorli
  • 1 uovo
  • 125 gr zucchero
  • 55 gr farina 
  • 3 bustine camomilla solubile
E poi...
  • 3 mele gialle
  • 2 cucchiai confettura di pesche
Procedimento:

Per prima cosa preparare la crema, che poi dovrà essere fredda per essere messa nella frolla.
Mettere a scaldare (senza farlo arrivare a bollore...) il latte con le tre bustine di camomilla. Nel frattempo sbattere energicamente i tuorli, l'uovo intero, la farina e lo zucchero. Unire quindi questpo composto di uova al latte nella pentola, abbassare la fiamma e cuocere la crema, girandola continuamente sempre nello stesso senso finche non si addensa. Lasciarla quindi raffreddare coperta da una pellicola.

Preparare la frolla. Farina a forntana, al centro uova, zucchero, limone. Impastare fino a fornare una palla, che conserveremo in frigo per circa 30 minuti.

Stendere una teglia la frolla, bucherellarne il fondo e riempirla con la crema. Non fate, come me, l'errore di assaggiare la crema. Crea dipendenza. :D
 A questo punto sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili. Disporle nella torta come meglio ci piace.

Cuocere la torta in forno statico a 180° per circa 45 minuti.
Una volta sfornata, lasciar raffreddare. Unire alla confettura di pesche un cucchiaio di acqua. Mescolare bene. Con l'aiuto di un pennello da cucina spennellare questo composto sulle mele, per renderle brillanti.

ET VOILA'!!!!!!!!!!!



Accompagnatela con una splendida tazza di caffè, assaporandone lentamente l'aroma.... :)

Vi ricordo, con questa Torta così romantica, Il nostro Contest, in collaborazione con la squadra di Cucinando, con premi Emile Henry. Avete tempo fino al 19 Febbraio!!!!!!

mercoledì 1 febbraio 2012

La Felicità è tutta una questione di abitudine. Paccheri allo scoglio di limone

La felicità è tutta una questione di abitudine. E' da ieri sera che mi risuona in mente questa meravigliosa frase. E' da ieri che sorrido ripensandoci.
Perchè abituarsi alla felicità non è cosa semplice.
Ma una volta che ti ci abitui la sensazione è bellissima.
Cos è che ci da felicità?
L'amore. La nostra famiglia. Le amicizie, quelle di vecchia data, che non ti abbandoneranno mai. E quelle nuove che sai, perchè gia lo sai, che saranno durature e porteranno allegria e gioia e tantissime nuove esperienze ed emozioni.

Questo piatto, insieme alla felicità mattutina a cui mi devo ancora abituare (oggi, perchè a quella di ieri mi ci son gia abituata ehehehe) lo dedico a tutte le persone che ogni giorno mi fanno emozionare.

PACCHERI ALLO SCOGLIO DI LIMONE

Ingredienti per 4 persone:
  • 400 gr paccheri di gragnano
  • 10 gamberi rossi belli grandi e freschi, anzi freschissimi
  • 3 calamari di media grandezza
  • La buccia di un limone
  • 5 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 8 pomodorini piccadilly
  • Timo
  • Prezzemolo
  • 1 spicchio aglio
  • sale e pepe qb
Procedimento:

Preparare lo scoglio al limone. Tagliare a listarelle sottili la buccia di limone, soffriggerla per 5 minuti nell'olio con l'aglio. Togliere le teste ai gamberi e aggiungerli alla salsa. Tagliare i calamari, dopo averli accuratamente puliti a anellini. Aggiungerli al sughetto insieme ai pomodorini tagliati in 4 parti. Salare e pepare.Cuocere per circa 15 minuti aggiungendo un menstolo di acqua calda se la salsa dovesse restringersi troppo. A questo punto togliere le teste di gambero e aggiungere al sugo le code. Cuocere per 3 minuti circa. Spegnere il fuoco e aggiungere prezzemolo e timo tritati.

Cuocere i paccheri al dente e condirli con lo scoglio al limone. Decorare con le bucce di limone.

ET VOILA'!!!!







Il degustatore di casa abbinerebbe a questo piatto un Muller Thurgau, vino intenso, aromatico e leggermente fruttato, che si sposa alla perfezione con le note "limonose" di questo piatto.

Ciao e Buona felicità a tutti!!!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?