giovedì 21 maggio 2009

...Che se famo dù spaghi?

Ciao!
Spaghettino semplice, veloce, ma d'effetto... mi piace proprio cucinare così, soprattutto con questo caldo scoppiato improvvisamente, che fa sembrare questo Maggio meraviglioso ad un Luglio...
In dispensa ieri sera avevo nell'ordine: spaghetti di farro alla chitarra, colatura di alici presa ad Ischia, un vasetto di bottarga di muggine meravigliosa e... che facciamo??? Non se famo du spaghi???

SPAGHETTI DI FARRO CON BOTTARGA & COLATURA DI ALICI

Ingredienti per due persone
  • 200 gr spaghetti di farro
  • 2 cucchiai di colatura di alici
  • un cucchiaio di bottarga
  • 4 pomodori pachino
  • 4 cucchiai olio extra vergine di oliva
  • 2 spicchi aglio (ce piace saporito...)
  • un rametto di prezzemolo

Cuocere la pasta in acqua non salata (la colatura ci mette del suo...). Mentre la pasta cuoce soffriggere l'aglio tritato nell'olio. A fuoco spento aggiungere quindi i pomodorini (sempre tritati) la colatura di alici, il prezzemolo e la bottarga.

Quando la pasta è pronta condirla in una terrina con il sughetto e....

ET VOILA'!!!





lunedì 18 maggio 2009

Premietto

Ciao a tutti e buon inizio settimana!
Io sono un pò sottotono, dopo aver passato un fantastico weekend in spiaggia rientrare in ufficio è dura... :-(

Approfitto per ringraziare la cara AnnaMaria, per avermi fatto dono di questo bel premio.


Lo giro a tutte le persone che verranno a farmi visita.
ciaooooooooooo
Vale

venerdì 15 maggio 2009

Cous Cous? Tabulè? Boh...

Ciao!
si, si, lo chiedo a voi, perchè la risposta io non la so proprio, nel senso, che li ho assaggiati tutti e due in due ristoranti diversi, e proprio no, non riesco a percepire la differenza...
Sono convinta però che la risposta sta nel fatto che non ne ho capito molto, essendo una tipologia di piatto a cui mi sono avvicinata solo recentemente...
In effetti sono un pò vizziatella in tema di cucina.... la cinese no, giapponese no, messicana per carità, tant'è che i miei amici in tanti casi mi hanno dato "della schizzignosa"!!!

Prometto che però in futuro le proverò una ad una, e solo dopo darò il mio giudizio!!!

Tornando al titolo del post, l'altra sera (tabulè o cous cous) l'ho fatto, l'ho cucinato ed il risultato è stato (devo essere sincera...) veramente soddisfacente!

INGREDIENTI:
  • 140 gr. cous cous precotto
  • 1 vasetto di pesto alla genovese (mamma me ne ha preparati un bel pò...)
  • 10 pomodorini
  • 1/2 cipolla
  • 100 grammi brodo vegetale
  • 1 dadino burro
  • 5 cucchai olio extra vergine di oliva
Versare sul couscous il brodo vegetale bollente, mescolatelo e lasciatelo rinvenire.
A parte in una padella soffriggere la cipolla tritata nell'olio, quando diventa bionda aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti piccolissimi, salare, pepare e cuocere per circa 10 minuti. A fuoco spento aggiungere il pesto e amalgamare. Unire a questo punto il sughetto al cous cous. Mettere in delle ciotoline e lasciar riposare per circa una mezzoretta.
"Scaravoltare" la ciotola in un piatto e.....
ET VOILA'!!!


Colgo l'occasione per ringraziare e carissimi Luca e Sabrina e la dolicissima Alessandra, per avermi fatto dono di quasto premietto meraviglioso..



GRAAAAAAZIEEEEEEEEEEEEEEE

E adesso lo rigiro a:
Betty,
Gaia
Pippi
Le due broccole
Sara
Elle
Svuotafrigo
Okkidigatta
Nuvole di panna montata
Stefano
Vale
Calimera
Annamaria
Barabara
Solema
Annamaria
84mila scatti
Sara
Tania
Dolci a gogo
Cucina & cantina
Viviana
Katty
Amzterdam
77mele
LittLe ConfectionerY

e a tutte le persone che passano a trovarmi!!!!!

Auguro a tutti uno splendido e coccoloso fine settimana... ;-)

ciaoooo






lunedì 11 maggio 2009

Le polpette dell'alpino

Ciao!
Questo passato è stato un bellissimo fine settimana, Latina è stata letteralmente "invasa" da 300.000 alpini che hanno scelto la nostra città per la loro Adunata annuale...
E' stata una tre giorni di allegria allo stato puro, si sono divertiti e ci hanno fatto divertire da morire...
E' stato un mix di cori, canti, balli, fiumi di vino & birra... E la cosa che ci ha sorpreso di più è stata l'integrazione PERFETTA tra latinensi & alpini, sembrava ci conoscessimo tutti da una vita...
Abbiamo cantato, suonato, ballato e festeggiato con loro per tre giorni dal mattino fino a tarda, tardissima notte!!!







Appena posso vi posto qualche fotina, così rendo bene l'idea...

;-)


E pensate che con questa storia degli alpini sono stata ben 4 giorni senza toccare i miei adorati fornelli.... Domenica sera ero in astinenza da cucina, così ho invitato il caro amico Riccardo a cena e gli ho fatto assaggiare "LE POLPETTE DI TONNO & PATATE", una BOMBA calorica che però io ho reso innocua dalla cottura in forno...

In realtà queste polpette le cucinava mia nonna, se le era inventate perchè (strano ma vero...) da piccoline io e mia sorella Alessandra NON TOCCAVAMO CIBO (ecco perchè dico strano ma vero) ci rifiutavamo spesso di mangiare, e l'ora di pranzo e di cena era per i miei genitori un vero disastro. Per ovviare la cosa, nonna, (quella del carciofo...) si era inventata queste polpette, che erano molto buone, ma erano anche molto ricche e nutrienti...

Ingredienti:
  • 4 patate medie
  • 2-3 scatolette tonno al naturale
  • 1 uovo
  • un pizzico di noce moscata a piacimento
  • sale, pepe qb
  • 1 cucchiaino olio
  • un rametto di prezzemolo
  • pan grattato
Lessare le patate, pelarle e schiacciarle in una ciotola con lo schiacciapatate. Unire quindi il tonno sgocciolato e tritato, l'uovo, la noce moscata, il sale, il pepe, l'olio e il prezzemolo tritato.
Formare delle polpette e passarle nel pan grattato. Foderare la placca del forno con la carta forno e infornare a 180° per circa 45 minuti, rigirando le polpette a metà cottura.

ET VOILA'!!!


La cosa bella di queste polpette si cucinano senza grassi, soltanto sulla carta forno, sono quindi si, molto nutrienti e ricche, ma non fanno male...
CIAO ALPINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!

mercoledì 6 maggio 2009

Ma una farfalla fa primavera??

Eccomi qua!

e vabbè, ma che devo fare se io la sera ho fame? So che avevo promesso solennemente di inziare uno straccio di dieta, e giuro che per 2 o 3 giorni ce l'avevo anche fatta, ero tutta contenta e soddisfatta delle mie verdurine al vapore e delle mie insalatine scondite....
Ma poi è arrivato il compleanno, e "che fai", dice mamma, "30 anni si festeggiano, non si possono lasciar andare via così..." e VAIIIIIII col tripudio di dolci, crema pasticcera a pioggia, trionfi di panna montata e sfogliate varie...

ADDIO DIETA...

E così è svanito tutto l'entusiasmo del mangiare sano, mangiare leggero etc etc....
In più mettici quei MERAVIGLIOSI asparagetti di campo che babbo ha raccolto, quella SPLENDIDA forma di formaggetto piccante che è arrivato in regalo, quell'INNOCENTISSIMO barattolo di alici fatte in casa che si è materializzato nel nostro frigo e........... ed ecco la pasta che ci siamo STRAFOGATI (è il caso di dirlo, ammettiamo le nostre colpe hihihi) ieri sera:


FARFALLE CON ASPARAGETTI DI CAMPO, ALICI E FORMAGGELLA!!!


Ingredienti:
  • 200 gr di farfalle
  • un mazzetto di asparagi di campo
  • 4 alici
  • 5 pomodori pachino
  • uno spicchio di aglio
  • 4 cucchiai olio extra vergine di oliva
  • prezzemolo, sale & pepe qb
  • qualche dadino di formaggio "a piacere"

Procedimento:

In una padella soffriggere l'aglio nell'olio, aggiungere le 4 alici spezzettate e farle sciogliere. Tagliuzzare in più parti gli asparagi e cucerli nell'olio per 10 minuti circa . aggiungere i pomodorini tagliati a dadini piccoli e proseguire la cottura per altri 5 minuti. Lessare la pasta e mantecarla nel sughetto. Una volta impiattata la pasta aggiungere su ogni piatto i dadini di formaggio ed il prezzomolo e.....

ET VOILA'!!!



ps: Grazie a tutti per auguri!!! A presto...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?