lunedì 27 aprile 2009

Verderiso

Ciao!
lo scorso fine settimana sono stata in una meravigliosa fattoria incastonata tra le colline senesi, (FATTORIA CASABIANCA), un posto STU PEN DO, dove la natura sembrava essere stata dipinta da un pittore, uno di quei posti dove sogno di andare in compagnia di 45 libri (e anche del mio fidanzato, si intende...) e di starci per tre mesi.... Tra l'altro nel ristorante dell'agriturismo ho mangiato per la prima volta l'acquacotta e vipregovipregovipregoviprego fatemi dono della ricetta!!!

E quindi dopo questo splendido week end in cui ci siamo letteralmente "sfondati" enogastronomicamente parlando, al ritorno mi sono ripromessa (come tutte le domeniche dell'anno...) di iniziare dal lunedì successivo a mangiare un TANTINO più leggero, vista la spiaggia che incombe e visto il mio colesterolo che grida vendetta...

E per questo che ho deciso di fare questo risotto (si lo so che la sera non si dovrebbero mangiare carboidrati...ma si chiama DIETA, non PENITENZA!!!!).

E' un risotto che fa sempre il cuoco della mensa dove lavoro, e che ho quindi deciso di provare.


INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 200 grammi di riso arborio
  • 500 grammi (circa) di spinaci freschi
  • 80 grammi Philadelphia light
  • 1 litro brodo vegetale caldo
  • 4 cucchiai olio
  • uno spicchio d'aglio
  • sale & pepe qb
PROCEDIMENTO


Lessare gli spinaci. Una volta pronti tritarli e soffriggerli nell'olio insieme all'aglio per circa 5 minuti. A questo punto versare il riso e aggiungere piano piano il brodo fino a completa cottura. A gas spento quindi, mantecare il risotto con la Philadelphia.....e...



ET VOILA'!!!




PS: Lo so che non è tanto dietetico, ma una cosa alla volta, non è che si può passare dalle cene luculliane al riso in bianco... ;-)

BUONA GIORNATA A TUTTI!!!

Un dolce premio

Buongiorno!


Desidero ringraziare la cara Gaia per avermi donato questo bellissimo premio...




Voglio girarlo a delle persone meravigliose conosciute grazie a questa splendida avventura che è il mio blog...:
So di essere ripetitiva, ma non credevo di poter trovare, in così poco tempo, degli amici così preziosi...
GRAZIE!
Buona giornata a tutti
Vale

giovedì 23 aprile 2009

Fregola & vongole

Tra i tanti difettUCCI che ho, ne spicca uno in particolare: "vado a periodi", e a periodi talvolta mi fisso con una cosa, talvolta con un'altra. Così succede che per 3 settimane di seguito faccio lo strudel, le tre seguenti faccio la crostata, le tre successive la torta allo yogurt... e questo non solo per i dolci... ecco che in autunno c'è il periodo dei funghi, e faccio tutto con i funghi; il periodo in cui metto tartufo ovunque...etc etc...
Questo era il periodo in cui andando al supermercato mi FIONDAVO al reparto pasta, nella fattispecie "pasta particolare, specialità regionali" e la cercavo... per poi non trovarla QUASI mai...
Ma non ho desistito, ho cercatocercatocercatocercatocercatocercato e....

TADAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Allo SMA ho trovato la FREGOLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! (e per fare scorta ne ho comprati 4 pacchi hihihi)

Sia chiaro, non sono mai stata in Sardegna, e non sono sarda, quindi non mi permetterei mai e poi mai di insinuare di saper fare la FREGOLA CON LE ARSELLE a regola d'arte...
Ma ci ho provato lo stesso, ed il risultato a detta dei commensali, non è stato proprio niente male...

Ecco la ricetta:

INGREDIENTI x 2 persone:

  • 500 gr di vongole (se non sono gia spurgate dalla sabbia metterle in acqua e sale x 3 ore...)
  • 120 gr fregola sarda
  • 20 pomodorini
  • 1 rametto maggiorana
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1/2 cipolla
  • 1/4 lt vino
  • 4 cucchiai olio extravergine di oliva
  • sale & pepe qb

PROCEDIMENTO

Mettere le vongole in una pentola, coprirle quindi con il vino, un cucchiaio di olio e con 1/4 di lt di acqua. Aggiungere la maggiorana e cuocere fino a che le vongole non saranno tutte aperte.

Filtrare quindi il liquido delle vongole e sgusciare queste ultime.

In una pentola soffriggere in un cucchiaio di olio la cipolla, quando diventa chiara aggiungere 10 pomodorini e il brodino delle vongole. Cuocere per circa 20 minuti. A fine cottura frullarlo con un frullatore ad immersione ed aggiungere le vongole sgusciate.

Nel frattempo (mentre si lessa la fregola per il tempo indicato sulla confezione) ridurre a dadini i restanti pomodorini e cucocerli nel restante olio per circa 5-10 minuti. Scolare quindi la fregola e ripassarla nel sughetto, impiattarla e aggiungere il brodo.


ET VOILA'!!!





Sembra laboriosa, ma è molto più facile di quello che sembra...

ciaooooooooo

ps questa ricettina la dedico alla mia cara amica Sarda Antonella, con la promessa di cucinargliela molto presto... :-)

martedì 21 aprile 2009

Tiramisù alle stelle

Buongiorno!
Sabato sera serata bellissima con i cari amichetti, spaghettata con vongole, tortini vari e tante tante chiacchere e risate e pure qualche lacrimuccia a casa di Marco & Manu....non potevo non fare un bel dolcetto che metteva allegria, e poi era veramente tanto che non mi presentavo con qualche bomba calorica delle mie...

Questo dolce è VIVAMENTE sconsigliato a chi vuole fare un dopocena leggero e VIVAMENTE sconsigliato a chi decide di fare una cena pesantina (perchè dopo non ce la fai neanche a mangiarne un pezzettino piccolopiccolo, giuro...) ma è VIVAMENTE consigliato ai golosoni, e a chi vuole tirarsi un pò su...(lo dice il nome....)

Ecco la ricetta:

INGREDIENTI

  • 4 uova

  • 2 cucchiai zucchero

  • 1/2 litro panna fresca

  • 250 gr. mascarpone

  • 1 litro (circa) caffè

  • 500 gr (circa) di pan di stelle
PROCEDIMENTO:

Preparare la crema al mascarpone. In una terrina montare separatamente la panna. In un'altra montare le uova, lo zucchero ed il mascarpone. Unire quindi la panna montata alla crema, mescolando (per non smontare il tutto) dal basso verso l'alto. Mettere quindi in frigo per circa 30 minuti.

A questo punto preparare il tiramisù secondo il metodo classico, ossia bagnare i biscotti nel caffè, e disporli ordinatamente sul fondo di una teglia, ultimato il primo strato coprire con la crema e disporre un altro strato, coprire anch'esso e continuare fino ad esaurimento degli ingredienti.

Solitamente sul tiramisù va messo il cacao amaro, ma io preferisco metterci soltanto 2 o 3 pan di stelle, è molto più carino in questo caso... Mettere in frigo per circa 2 ore e....

ET VOILA'!!!





Devo ringraziare un pò di personcine, per avermi riempito di premi, Grazie grazie grazie, è pochissimo che è nato questo blog e già mi ha permesso di conoscere degli amici e delle amiche preziosissimi...
Quindi per i sopra citati “premi” grazie a:

Spero di non aver dimenticato nessuno...in tal caso chiedo perdono... :-(


GRAAAAAAAAAAZIEEEEEEEE DEI PREMIIIIIIIIIII!!!!!






giovedì 16 aprile 2009

Cuoricini al radicchio

Ricettina banale banale, ma buona e d’effetto, soprattutto se vi capitano ospiti IMPROVVISI ed INASPETTATI a cena e soprattutto se volete fare bella figura con pochissima fatica.... E poi questi cuoricini sono proprio buoni, sono veloci, sono rosa, sono romantici, ...insomma... Minimo sforzo e massima resa!

Anche gli ingredienti non sono tanti:
  • Un rotolo di pasta sfoglia possibilmente di forma rettangolare (ormai si compra da sola e da sola si posiziona nel mio frigo)
  • Un cespo di radicchio rosso (lungo o a palla, fa lo stesso...)
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • Sale qb
  • Pepe qb
  • Uno spicchio di aglio
PROCEDIMENTO

Frullare con il frullatore ad immersione in una terrina il radicchio, l’olio, il sale, il pepe e l’aglio fino ad ottenere una cremina.
Stendere sul piano di lavoro la pasta sfoglia e spalmarvi sopra il composto.
A questo punto Arrotolare la sfoglia partendo da due lati verso il centro in modo che le due metà si incontrino.
Tagliare a fette e mettere in forno a 180° per circa 15-20 min....

ET VOILA’





ps la cremina si può benissimo conservare per 3-4 gg in frigorifero, e usare per condire la pasta o semplicemente su dei crostini...

ciaooo

I colori di Ischia...

5 giorni sono volati... Questa Pasqua è volata... Ischia è un’isola meravigliosa, di cui ti innamori a prima vista, la sua vegetazione, unita al mare piatto intervallato da qualche scoglio quà e là, i fiori colarati dalla Primavera...



Che serenità...
L’ho capito subito, appena arrivata, lo sapevo che avrei lasciato lì un piccolo pezzettino di cuore.
Ho passato una Pasqua bellissima....
E poi ho finalmente trovato la mitica "Colatura di alici", che proverò appena possibile, mangiato una quantità industriale di pizza margherita e bevuto litri di caffè nerissimo, è proprio vero che da quelle parti "ce capiscono de magnà"...





E che sorpresa i "Giardini della Mortella", andate a fare un giretto nel sito, non ve ne pentirete...





Un saluto particolare agli ischitani, persone che hanno accolto noi "turisti" con gentilezza e tanta tanta cortesia
Credo che ci tornerò...

ciaooooooo

giovedì 9 aprile 2009

Lutto

Stamattina per caso sono capitata sul blog di Miss Kappa.

Non ci sono veramente parole.



Posso postare soltanto questo messaggio, preso da http://www.repubblica.it/

"CONTI CORRENTI E DONAZIONI - Il quotidiano "il Centro", di concerto con il gruppo editoriale Finegil-Repubblica-L'Espresso e con le Casse di risparmio dell'Aquila - Carispaq di Pescara - Caripe e di Teramo - Tercas, lancia una sottoscrizione popolare per aiutare le famiglie aquilane sconvolte dal sisma. Chiunque volesse contribuire con una somma in denaro può farlo utilizzando i numeri di conto corrente sotto elencati: Banca CARISPAQ SPA "Vittime terremoto L'Aquila" Codice Iban: IT 53 Z 06040 15400 000 000 155 762 Banca CARIPE SPA "Raccolta fondi pro terremotati d'Abruzzo" Codice Iban: IT 19 B 06245 15410 000 000 000 468 presso Banca Caripe Spa Sede Pescara Corso Vittorio Emanuele 102/104 - Pescara. Banca TERCAS SPA "Raccolta fondi pro terremotati d'Abruzzo" Codice Iban: IT 48 L 06060 15300 CC 090 005 35 65 presso Banca Tercas Spa Sede Teramo corso San Giorgio 36 - Teramo. Offerte sono possibili anche tramite altri canali: Intesa Sanpaolo, via Aurelia 796, Roma - Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012 Allianz Bank, via San Claudio 82, Roma - Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097 Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma - Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113 CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana tel. 06 66177001 (orario d'ufficio)
LA REGIONE ABRUZZO - Conto corrente postale: 10 400 000 o sul conto corrente bancario con IBAN IT 69 0300 21530 0000 41 0000000 con causale "Regione Abruzzo - donazione per il sisma".
CROCE ROSSA - La Croce Rossa Italiana ha lanciato un appello di emergenza a livello internazionale, chiedendo a tutta la popolazione di partecipare ad un grande sforzo di solidarietà per alleviare la sofferenza di tutte le vittime del terremoto. Per effettuare donazioni alla Croce Rossa Italiana si possono utilizzare: il Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati - Tesoreria - via San Nicola da Tolentino 67 - Roma, intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale pro terremoto Abruzzo; il Conto corrente postale n. 300004 intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT24 - X076 0103 2000 0000 0300 004, causale pro terremoto Abruzzo. E' anche possibile effettuare dei versamenti online, attraverso il sito web della Cri. Sempre la Croce Rossa ha aperto la sala operativa nazionale di Legnano e i Centri interventi d'emergenza (Cie) di Verona, Roma, Potenza e Palermo per la raccolta di generi di prima necessità (coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d'acqua) da spedire nelle zone terremotate. La Cri ha annunciato di avere già inviato nelle zona del disastro 10 mila coperte per fare fronte alle primissime esigenze delle persone rimaste senza abitazione.
FARE AMBIENTE - L'associazione ambientalista sta coordinando, d'accordo con la Protezione Civile, la raccolta di materiali di prima necessità presso la propria sede di Roma, in Via Nazionale, 243, tel. 06 48029924.
PARTITO DEMOCRATICO - 1000 volontari qualificati inseriti e indirizzati al centro di reclutamento della Protezione civile; 25 cucine da campo provenienti da Emilia Romagna, Marche, Umbria e Toscana con personale addetto al montaggio e alla preparazione e distribuzione dei pasti (circa 10.000 pasti a turno); tendoni comunitari, panche e tavoli per spazi comuni secondo le richieste del dipartimento nazionale di protezione civile; raccolta avviata in tutti i circoli del Pd d'Italia di beni di prima necessità (derrate non deperibili, abbigliamento e coperte secondo le richieste del dipartimento nazionale di protezione civile), giocattoli; tutti i contributi economici vengono invece indirizzati sul conto attivato direttamente dalla Caritas nazionale. Inoltre gli amministratori locali del Pd stanno attivando tutti gli aiuti, le raccolte di fondi e la verifica delle strutture e delle famiglie disponibili per l'ospitalità.
TELEFONO AZZURRO - Per i bambini ora c'è anche il "114 emergenza infanzia". Lo ha istituito il Telefono Azzurro, con il Ministero per le Pari Opportunità, per ogni tipo di emergenza che riguardi i bambini delle zone colpite dal sisma, ma anche per quelli che, in tutta Italia, abbiano bisogno di un supporto, di ascolto o di un consiglio, in quanto colpiti e impressionati dagli accadimenti del terremoto. Gli operatori del 114, già abituati ad offrire assistenza psicologica e consulenza psico-pedagogica per situazioni di disagio/emergenza, utilizzeranno procedure operative basate sulla esperienza che proviene a Telefono Azzurro dall'aver portato già il proprio aiuto in situazioni di catastrofi naturali, come quella del recente terremoto del Molise o dello Tsunami del 2004. http://www.azzurro.it/
RIFONDAZIONE COMUNISTA - Il partito sta organizzando iniziative di solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto. La Federazione Prc di Pescara (via F. Tedesco, 8) funzionerà come centro di raccolta materiali e di accoglienza per gli evacuati. Singoli cittadini o strutture organizzate che abbiano la possibilità di accogliere gli sfollati possono chiamare il numero 085.66788. Inoltre, chiunque volesse partecipare all'organizzazione dei soccorsi può chiamare: Federazione Prc Pescara: 085.66788 (accoglienza evacuati); Richi: 339.3255805 (generi di prima necessità come acqua, pasta, latte UHT, biscotti); Marco Fars: 334.6976120; Francesco Piobbichi: 334.6883166. Oppure si può spedire una mail al seguente indirizzo: piobbico www.bancoalimentare.org/donazioni. Per ulteriori informazioni: Francesco Lovati 334/6408185, ufficiostampa IBAN IT21 F062 2562 5201 0000 0007 343.
LA COMUNITA' GAY ROMANA - La comunità gay romana ha deciso di sostenere la popolazione abruzzese contribuendo alla raccolta fondi attivata dall'Arci, anche attraverso il supporto di alcune realtà commerciali. Sarà possibile offrire il proprio contributo nei seguenti modi: donando beni di prima necessità, come piumoni, coperte, lenzuola, biancheria, generi alimentari non deperibili, latte in polvere, pannolini e generi per la prima infanzia presso il centro di raccolta attivato nella sede di Arcigay Roma in via Zabaglia 14 (vedere www.arcigayroma.it per gli orari); recandosi presso i bar della Gay Street di via di San Giovanni in Laterano che hanno aderito all'iniziativa, come il Coming Out, che devolveranno una quota per ogni consumazione effettuata; partecipando alla serata Gorgeous di sabato sera all'Alpheus: per ogni ingresso sarà donato 1 euro alle famiglie abruzzesi.
LA BANCA POPOLARE DI SONDRIO - L'istituto di credito informa che sta raccogliendo offerte a beneficio delle popolazioni colpite dal terremoto dell'Abruzzo. Gli importi possono essere versati sul conto corrente n. IT83 N056 9611 0000 0001 1000 X39, intestato "Pro Terremotati Abruzzo", acceso allo scopo. Tutti gli sportelli della Popolare di Sondrio sono a disposizione.
LA PRO LOCO - Un gruppo di persone che fa capo alla Pro-Loco di Passoscuro (località balneare a nord di Roma) sta organizzando una spedizione di generi di prima necessità per soccorrere i cittadini coinvolti nel terremoto dell'Aquila.
Si cerca di reperire il seguente materiale: gruppi elettrogeni, coperte, sacchi a pelo, abbigliamento. Per ulteriori informazioni: mauro. rossignoli piumoni, coperte, lenzuola, biancheria, generi alimentari non deperibili, latte in polvere, pannolini e generi per la prima infanzia.
Ci si può rivolgere presso le sedi: 1) Circolo PD di Villa Gordiani in Viale delle Venezia Giulia, 71/75,2) Circolo PD Pigneto-Prenestino in Via Fortebraccio, 1dalle ore 18.30 alle ore 20.00 Ecco l'elenco dei centri a disposizione per la donazione del sangue: - policlinico Umberto I, - ospedale San Giovanni, - Fatebenefratelli, - ospedale Sandro Pertini, - policlinico Tor Vergata, - ospedale San Giovanni Evangelista Tivoli, - ospedale Delfino Parodi Colleferro, - san Giovanni Addolorata, - Cto, - Ospedale sant'Eugenio, - ospedale civile di velletri, - ospedale civile di Frascati, - ospedale civile di Anzio/Nettuno, - san Camillo Forlanini, - ospedale Grassi di Ostia, - ospedale pediatrico Bambino GesÃ?, - Ifo, - san Filippo Neri, - ospedale s. Andrea, - ospedale san Pietro Fbf, - ospedale Santo Spirito, - ospedale civile san Paolo di Civitavecchia, - policlinico Gemelli, - ospedale degli Infermi di Viterbo, - ospedale civile di Rieti, - centro trasfusionale di Frosinone, - ospedale s. s. Trinità di Sora, - ospedale santa Maria Goretti di Latina - presidio ospedaliero di Formia
AVIS - Ricordando sempre che le donazioni sono per ora sospese, l'appello è indirizzato ai 35.000 avisini della provincia, "pronti" per la donazione, quindi in buone condizioni di salute, non sospesi, con esami sulla donazione precedente nella norma, che non abbiano donato sangue negli ultimi 90 giorni, se maschi, e negli ultimi 6 mesi se donne in età fertile. Il Centro Avis del Monterosso, a Bergamo, in via Da Vinci 4, tel. 035.342222 - sarà aperto, per la raccolta di sangue, tutte le mattine dalle 7.30 alle 10.30, Pasqua compresa. E sempre nelle giornata di Pasqua, domenica 12 aprile, dalle 7 alle 10.30, saranno attivate anche le unità di raccolta in provincia, presso gli ospedali di Gazzaniga, Ponte San Pietro, Romano di Lombardia e Zingonia. www. avisbergamo. it
GIOVANI PER LA PACE - Hanno pubblicato direttamente sul sito www. gpace. net una specifica sezione con tutte le più dettagliate informazioni per contribuire con donazioni di sangue, offerte di farmaci, cibo e bevande, prestazioni di volontariato, offerte di alloggio, offerte di coperte e vestiario, versamenti in denaro. Informazioni precise con numeri di telefono, cellulari, e-mail e siti web. In questo modo, tutti coloro che intendono dare una mano possono trovare un orientamento. La sezione è in continuo aggiornamento con tutte le indicazioni che via via arrivano. www.gpace.net. info@gpace. net
FORUM TERZO SETTORE - Il Forum del Terzo Settore ha predisposto alcune semplici indicazioni per individuare al meglio a chi e in che modo offrire la propria solidarietà concreta. Donazioni in denaro: 1) verificare che l'organizzazione attui azioni mirate in stretto collegamento col territorio 2) Tener conto della reputazione che l'associazione oggetto della donazione detiene a livello nazionale o locale. 3) Preferire donazioni tramite conto corrente o chiedere una ricevuta per donazioni effettuate con denaro contante 4) Se la donazione è fatta ad una onlus si può detrarre dalla dichiarazione dei redditi (nelle misure stabilite dalla legge). Donazioni di generi alimentari: 1) Donare solo ciò che è richiesto, nuovo o in ottimo stato e in confezioni integre 2) evitate le confezioni fragili e non accuratamente sigillate Disponibilità volontaria: 1) Alla fase di prima emergenza devono partecipare solo volontari specificamente formati alla protezione civile e già organizzati nelle loro associazioni. 2) Chi desidera offrire la propria disponibilità per il post-emergenza deve indicare le specifiche competenze di cui è in possesso e che potranno essere utili alle attività da svolgere in questa seconda fase. http://www.forumterzosettore.it/
STUDENTI DELLA SAPIENZA - Gli studenti dell'università di Roma la Sapienza chiedono che i loro colleghi aquilani possano essere ospitati a Roma. IL coordinamento degli aiuti organizzati dagli studenti si può consultare sul sito http://www.ateneinrivolta.org/.
NUMERI UTILI - La Protezione civile abruzzese ha messo a disposizione un numero verde attivo 24 ore su 24 per richiedere informazioni: 800.860.146. Resta attivo 24 ore su 24 anche il numero della Protezione civile Abruzzo: 80.35.55. Per segnalazioni di offerte di alloggio alle persone terremotate potete scrivere un'email alla Protezione civile: ufficiovre@protezionecivile. it
I CONSIGLI - Il Dipartimento della Protezione Civile raccomanda di: 1) non mettersi in viaggio verso i luoghi colpiti dal terremoto; 2) limitare al massimo l'uso del telefono, per agevolare tutte le operazioni di soccorso e lasciare libere le linee agli operatori, evitando sovraccarichi di rete. COSA FARE IN CASO DI TERREMOTO - Cercate riparo all'interno di un vano di una porta inserita sotto un muro portante o sotto una trave: se rimanete al centro della stanza, infatti, potreste essere feriti dalla caduta di vetri, intonaco o altro materiale. - Non precipitatevi per le scale: dopo una scossa sismica sono la parte più debole di un edificio. Per lo stesso motivo non usate l'ascensore che potrebbe bloccarsi. - Alla fine della scossa ricordatevi, prima di uscire di casa, di chiudere gli interruttori generali del gas e della corrente elettrica per evitare di innescare incendi e deflagrazioni. - Da ultimo si ricordi di non bloccare le strade con le auto: lasciatele libere per i mezzi di soccorso. "



Valentina

lunedì 6 aprile 2009

Un dovere

Buongiorno,
mi sembra doveroso, oggi, rivolgere un pensiero ai nostri cari amici abruzzesi, credo infatti che quello che è successo stanotte sia una tragedia di dimensioni DEVASTANTI.
Un abbraccio a tutte le persone che in questo momento hanno perso i propri cari ed un pensiero speciale a chi non c'è più



sabato 4 aprile 2009

Insolito budino...

Ciao!
ho un pò trascurato la cucina negli ultimi giorni, colpa della vita corridiquà corridilà che si è impossessata di me negli ultimi tempi... :-(((
Come mi piacerebbe passare tutti i giorni un pò di tempo in cucina....cucinare sempre manicaretti e sbizzarrirmi con dolci, dolcini, dolcetti...quanto mi rilassa cucinare i dolci...
E' per questo che ieri sera, seppur sfinita da una settimana lavorativa mi sono detta:
STASERA COSTI QUEL CHE COSTI FACCIO UN DOLCE!!!
E guardando nella dispensa.... EUREKA! Ci sono gli amaretti! E nel frigo c'è anche la panna! Dunque...le uova non mancano mai.....zucchero c'è........
Ho visto improvvisamente materializzarsi nella mia testa il BUDINO AGLI AMARETTI!!!
Tempo fa era il mio dolce preferito, nel senso che lo facevo in continuazione, tutte le settimane, fino a sfinire tutto il parentame che era sì contento....ma un pò di varietà no???
Però giuro, era circa un annetto che non lo facevo più, quindi....
Ecco la ricetta...

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 1/2 litro di panna fresca per dolci
  • 4 uova
  • 100 gr zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 200 gr amaretti
  • 100 gr cioccolata fondente
PROCEDIMENTO:
Tritare nel frullatore gli amaretti, fino a farli diventare polvere. Tritare sommariamente la cioccolata. In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero fino a far diventare il composto spumoso. Unire la panna e continuare a sbattere per altri 5 minuti. Unire quindi la vanillina, gli amaretti tritati e la cioccolata.
Caramellare uno stampo per budino di Pirex e versarvi il composto. Cuocere in forno a bagnomaria per un'ora e trenta minuti a 150°.
Togliere dal forno e far riposare (una volta intiepidito) in frigo per almeno 3 ore.
"Scaravoltare" il dolce su un piatto di portata e....
ET VOILA'!!



Volevo farvelo vedere intero....ma questo è ciò che ho fatto in tempo a fare...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pinnami!!!!!

Vuoi stampare questa ricetta?